Nella data science, non è sufficiente raccogliere dati e analizzarli, bisogna anche saperli visualizzare e comunicare. Collocati in un contesto visivo i dati prendono vita e parlano: modelli, trend e correlazioni che potrebbero non essere rilevati nei dati basati su testo possono essere esposti e riconosciuti più facilmente con un sistema di visualizzazione dei dati, che va ben oltre i grafici dei tradizionali fogli di calcolo. La data visualization, oggi, è un’arte.

Chart interattiva di Nathan Yau

Un’arte che ha i suoi artisti: Alberto Cairo, Mona Chalabi, Andy Kirk, Robert Kosara  (autore della charta usata in copertina), Giorgia Lupi, Cole Nussbaumer, Nathan Yau sono i nomi che guidano la classifica dei massimi esperti mondiali in data visualization, esperti che hanno fatto del loro lavoro una forma di arte (puoi approfondire qui).

Un’infografica, nella sua sintesi, può essere molto più efficace di un noioso foglio di reportistica e dire in un colpo d’occhio i fatti essenziali espressi dai dati, anche  perché il cervello umano elabora i contenuti visivi meglio di quanto non faccia con il testo in chiaro.

Ogni secondo migliaia di megabytes di nuove informazioni vengono create nel mondo e aumenteranno sempre di più con  l’aumentare dei dispositivi connessi. L’analisi dei dati sta portando a enormi cambiamenti in ogni settore: industria, commercio, salute, mobilità, servizi, pubblica amministrazione, vita sociale. E ogni azienda sta diventando data-driven.

Perciò, nel mercato del lavoro, così come cresce la richiesta di data scientist cresce anche quella di un segmento particolare di essi, cioè gli esperti di data visualization.

Cos’è la data visualization

La data visualization è, all’interno della data science, la controparte dei data analytics.

I dati possono essere molto potenti, ma non è facile ottenere un risultato chiaro guardando un sacco di numeri e statistiche. I dati devono essere classificati ed elaborati per facilitarne la comprensione.

La visualizzazione dei dati non è altro che una rappresentazione dei dati in forma visiva. Questa forma visiva può essere un grafico, infografica, liste o una mappa, ecc. Grazie al modo in cui il cervello umano elabora le informazioni, utilizzare grafici o diagrammi per visualizzare grandi quantità di dati complessi è più facile che logorarsi su fogli di calcolo o report. La visualizzazione dei dati è un modo semplice e veloce per trasmettere concetti in modo universale – ed è possibile sperimentare scenari diversi apportando lievi modifiche.

L’analisi dei dati è il metodo per esaminare insiemi di dati (strutturati o non strutturati) al fine di ottenere informazioni utili per trarre conclusioni sui insiemi di dati.

Qui un’infografica Data Visualization Vs. Data Analytics.

Come diventare un esperto di data visualization

Per trasformare i dati in immagini vengono utilizzati dei software. Quindi, se da un lato l’attitudine personale che si può avere verso questo tipo di attività – come dicevamo sopra, in parte creativa – è quella che la natura ci ha dato, le competenze digitali richieste – che riguardano la conoscenza di uno o più tool volti alla realizzazione di visualizzazione dei dati – possono essere apprese anche attraverso corsi piuttosto veloci, a completamento della tua formazione.

Oggi ti presentiamo il corso erogato da SAS Digital Learning, un portale interattivo, innovativo, totalmente digitale e completamente in italiano, che offre contenuti formativi teorici ma anche pratici, in cui si alternano momenti di docenza a esempi operativi sul software e casi pratici. Grazie a questo approccio tecno-pratico, il corso risulta leggero e coinvolgente. Tra i contenuti più interessanti ci sono sicuramente le video lezioni realizzate dai veri esperti di SAS, non degli attori, persone esperte e appassionate, che si sono cimentati davanti alla video camera per condividere il loro sapere e diffondere la cultura del dato, così importante per il business di oggi. In particolare, SAS Digital Learning offre tre moduli: Data Management, Advanced Analytics e  Data Visualization.

L’aspetto che ci è piaciuto molto di questi corsi è che si rivolgono anche a persone prive di competenze tecniche.

Il corso di Data Visulization, interamente in lingua italiana, ha l’obiettivo di fornire una serie di strumenti teorici e pratici per comprendere il mondo della visualizzazione del dato. Cosa imparerai in queste video lezioni:

  • Organizzare una grande mole di dati, in grafici accattivanti;
  • Comprendere tecniche di visualizzazione di base e avanzate;
  • Non solo nozioni e definizioni, ma casi di business per mostrare gli aspetti più rilevanti del mercato odierno.

Il corso è suddiviso in 3 parti: gli essentials, in cui viene introdotta la Data Visualization; un corpo centrale che affronta tecniche e ambiti di applicazione per la visualizzazione del dato; un test finale per verificare le competenze acquisite.

Con l’iscrizione al portale, avrai diritto subito alle prime due video lezioni gratuite.

Consulta subito SAS Digital Learning! E occhio alle nostre newsletter: potrai ricevere un coupon di sconto per il corso completo!