Lavorare oggi

27 Febbraio 2019

Job rEvolution, come cambia il mondo del lavoro con l’automazione

Job rEvolution: non è un refuso, è proprio scritto così ed è il titolo che lo studente universitario Alessandro Innocenti, vincitore nella categoria ‘Future Vision’ della Disruptor Challenge, il super contest di University2Business, ha dato al suo articolo che analizza l’impatto dell’intelligenza artificiale sul mondo del lavoro, indagando quali categorie di lavoratori potrebbero essere sostituite dai robot, quali opportunità si aprono per chi verrà rimpiazzato e quali sfide attendono le persone che svolgono professioni altamente qualificate e non immediatamente sostituibili. Ecco, di seguito, le riflessioni di Alessandro.

Leggi tutto

26 Febbraio 2019

Professionista della User Experience, di cosa si occupa e perché è molto ricercato

Tra le professioni digitali emergenti c’è anche l’esperto di UX o User Experience (esperienza dell’utente). Le competenze in questo settore sono, secondo LinkedIn, nella top 5 delle hard skill più richieste per il 2019. Locuzione nata in ambito informatico, è in realtà oggi applicata in tanti settori, poiché il design della UX interessa certamente siti web, applicazioni web e mobile, videogiochi, ma anche prodotti fisici come uno smartphone o un dispositivo medico, per arrivare ai servizi. Perché questa figura è diventata così importante?

Leggi tutto

15 Febbraio 2019

Laurea in filosofia, ecco cosa rispondere a chi ti dice che non serve a niente

Sono un practical philosopher e le aziende sono in fila alla porta per lavorare con me. Questo si può rispondere a quelli che ancora sono perplessi sulla utilità di una laurea come quella in filosofia.  L’ultima tendenza nelle aziende delle Silicon Valley e che comincia a dilagare in tutto il mondo è reclutare laureati in filosofia come manager o per consulenze esterne. Si chiamano appunto  “practical philosophers”, o CPO (Chief Philosophy Officer), e sono destinati ad avere una grande influenza nella cultura aziendale, scansando i numeri per rimettere al centro l’uomo. Ecco l’identikit di questa nuova figura manageriale.

Leggi tutto

6 Febbraio 2019

Come e perché lavorare per il World Economic Forum

E’ da poco calato il sipario sul meeting internazionale di Davos, promosso dal World Economic Forum (WEF), organizzazione indipendente e sovranazionale che da anni è impegnata a promuovere le condizioni per un mondo migliore, portando alla ribalta temi come i cambiamenti climatici, crisi economiche, immigrazione, energia, acqua, lavoro, politica, impatto tecnologico, diritti civili, cooperazione. Il Forum si avvale di un team di quasi 600 persone, di oltre 60 nazionalità, indipendenti o provenienti da aziende, ONG, istituzioni internazionali, università, ricerca, pubblica amministrazione, diplomazia. Attualmente ha 43 posizioni aperte.

Leggi tutto

23 Gennaio 2019

Lavorare nell’intelligenza artificiale con Accenture (anche se non sei ingegnere)

Accenture è un’azienda leader globale nel settore dei servizi professionali nell’ambito della consulenza, della strategia aziendale, della trasformazione digitale. In particolare Accenture opera all’intersezione tra business e tecnologia per aiutare i clienti a migliorare le proprie performance e creare valore sostenibile nel sistema economico. Con oltre 449.000 professionisti impegnati a servire i suoi clienti in più di 120 paesi, Accenture sostiene l’innovazione per migliorare il modo in cui il mondo vive e lavora.

Leggi tutto

23 Gennaio 2019

Lavorare per Enel: ci vogliono senso d’innovazione, tenacia e grandi ideali

Enel è una multinazionale dell’energia e uno dei principali operatori integrati globali nei settori dell’elettricità e del gas. E’ presente in 34 Paesi nei 5 continenti e circa 70.000 dipendenti. Con l’iniziativa Open Power Enel affronta alcune delle più grandi sfide del mondo odierno attraverso un approccio che combina l’attenzione alla sostenibilità al massimo dell’innovazione. E’ l’unica azienda italiana nella classifica “Change the World2018 di Fortune, che segnala le principali società globali con un impatto sociale positivo. Enel è anche una delle aziende che ci ha accompagnato nella nostra Disruptor Challenge (il contest per studenti di University2Business) lanciando i suoi contest in ambito ‘Energy’, così mostrando il suo interesse nella scoperta di giovani talenti. Conosciamo meglio le attività di Enel a favore dei giovani parlando con Silvia Stellato, People & Organization Business Partner di Enel.

Leggi tutto

22 Gennaio 2019

Telepass: il nostro radar è sempre attivo nella ricerca di talenti digitali

Telepass è la società che tutti conosciamo per i suoi servizi di mobilità in ambito urbano ed extraurbano, quali il pagamento del pedaggio autostradale, della sosta nei parcheggi in struttura, delle strisce blu, dei taxi e del rifornimento attraverso l’app Telepass Pay, dell’accesso alla ZTL di Milano e del traghettamento sullo Stretto di Messina. Telepass, sempre alla ricerca di talenti digitali,  è anche una delle aziende che ci ha accompagnato nella nostra Disruptor Challenge (il contest per studenti di University2Business) lanciando i suoi contest in ambito ‘Mobility’. Quanto può essere stimolante oggi lavorare per un’azienda come Telepass? Parecchio, a giudicare dall’ intervista che abbiamo fatto a Mattia Pancella, HR Partner Telepass, che sarà presente anche all’evento conclusivo del contest il prossimo 25 gennaio a Milano (maggiori dettagli sull’evento qui) insieme al collega Gianfilippo Lena, Responsabile Marketing & Customer Experience della società.

Leggi tutto

21 Gennaio 2019

Gi Group : aiutiamo i giovani a trovare la loro strada

Gi Group è la prima multinazionale italiana del lavoro, nonché una delle principali realtà, a livello mondiale, nei servizi dedicati allo sviluppo del mercato del lavoro. Con oltre 200 filiali in Italia e la presenza in oltre 50 Paesi in Europa, America, Asia e Africa, Gi Group supporta i giovani nell’ingresso nel mondo del lavoro e nello sviluppo della loro carriera professionale. Gi Group è anche una delle aziende che ci ha accompagnato nella nostra Disruptor Challenge (il contest per studenti di University2Business) lanciando i suoi contest in ambito ‘Work’. Conosciamo meglio questa società parlando con Chiara Bugini, Candidate Management Expert Gi Group, che sarà presente anche all’evento conclusivo del contest il prossimo 25 gennaio a Milano (maggiori dettagli sull’evento qui).

Leggi tutto

11 Gennaio 2019

Giovani e lavoro: più voglia di fare impresa, meno di stare in ufficio

Una recente indagine condotta da ForceManager tra i giovani tra i 22 ed i 37 anni [su un panel di 300 ragazzi intervistati], mette in luce le aspettative e i desideri delle nuove generazioni rispetto al mondo del lavoro. Spiccano la voglia di fare impresa e di lavorare in una startup, di avere autonomia e flessibilità attraverso lo smart working e la disponibilità a rinunciare a un normale stipendio “competitivo” se venisse offerto loro un pacchetto retributivo che comprende bonus e stock option (cioè quote della società), collegati direttamente al rendimento dell’azienda.

Leggi tutto