Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Startup a vocazione sociale

30 Novembre 2018

Startup sociali fondate da studenti, Mabasta è il progetto vincitore di Open-F@b

Hanno una media di 17 anni i giovani fondatori di Mabasta, impresa sociale che ha vinto il contest Opne-F@b Call4Ideas 2018 promosso dalla Compagnia assicurativa BNP Paribas Cardif e volto a individuare progetti innovativi a forte impatto sociale. Una vittoria che ha sancito la validità dell’idea d’impresa, soluzione contro bullismo e cyberbullismo, ma anche premiato lo spirito imprenditoriale, il talento e l’impegno di un team di adolescenti che si sono messi in gioco, alla grande!

Leggi tutto

8 Marzo 2018

2 startup a vocazione sociale da tenere d’occhio, Helperbit e mEryLo

Hanno vinto a Milano la finale italiana della  “Global Social Venture Competition”,  uno dei più noti concorsi internazionali dedicato al mondo delle imprese a impatto sociale e a breve si contenderanno la vittoria, rappresentando l’Italia, nella finale mondiale. Si chiamano Helperbit e mEryLo e sono state fondate da ragazzi del Lazio e del Politecnico. mEryLo ha una squadra tutta al femminile.

Leggi tutto

7 Dicembre 2017

Startup fondate da studenti: Nicolò Briante ci racconta la missione D-Heart

Oltre 17 milioni di persone nel mondo muoiono ogni anno per problemi cardiovascolari (infarti e altri attacchi di cuore), rappresentando il 31% delle morti complessive. Oltre tre quarti di tali morti si verificano nei Paesi in via di sviluppo, cioè in quelli con un livello di reddito pro-capite molto basso e spesso privi di strutture sanitarie diffuse e accessibili. Le persone che convivono con problemi cardiaci cronici sono oltre 5 milioni solo in Italia. In questo contesto, una giovane azienda italiana a vocazione sociale  ha ideato una soluzione innovativa che può salvare la vita a milioni di persone. Si chiama D-Heart e uno dei suoi fondatori, Nicolò Briante, ci ha raccontato l’avventura di questa startup, di cui parlerà anche il prossimo 15 dicembre a Milano.

Leggi tutto