Qualche mese fa una delle più grandi imprese e brand globali, la Coca Cola, ha sostituito la classica figura del direttore marketing (Chief Marketing Officer), con un growth hacker (Chief Growth Officer). E’ diventato il caso emblematico del successo di questa nuova figura professionale, il growth hacker, che rappresenta l’evoluzione del marketer tradizionale. Un tipo di professionalità nata negli ambienti startup, ma dotata di competenze che ne hanno determinato il successo in aziende e organizzazioni di ogni dimensione.