Grazie a un accordo tra la no-profit Impactscool e il Miur, nelle scuole e università saranno organizzati eventi e corsi per raccontare il futuro agli studenti e agli insegnanti. “Il focus delle nostre attività non è tanto sui contenuti delle tecnologie, quanto sui rischi e le opportunità legati a esse” ha spiegato Cristina Pozzi, Ceo di Impactscool, “Il nostro fine è favorire il dialogo, lo spirito critico, la capacità di risolvere i problemi, la creatività e la collaborazione, competenze essenziali per la crescita e l’orientamento degli studenti e sempre più necessari per affrontare il mondo del lavoro di domani”.