La traduzione italiana è ‘imparare facendo’ ed è essenzialmente questo che l’espressione vuole indicare: apprendere cose nuove non con un approccio teorico, ma pratico. Un sistema applicabile ampiamente alla materia ‘competenze digitali’, soprattutto da coloro che non seguono corsi di studi in campo informatico, ma tuttavia chiamati a migliorare le proprie digital skill, oggi così importanti, trasversali e richieste dal mercato del lavoro, qualunque lavoro. E’ quanto sottolinea in una video intervista anche Mirco Michelini, Business Manager QiBit (GiGroup), società che si occupa di formazione in ambito ICT.