Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Intelligenza artificiale

3 Giugno 2019

Il futuro delle facoltà umanistiche, saranno più importanti di quelle informatiche?

Il mondo del lavoro oggi richiede competenze digitali, ma siamo sicuri che sarà ancora così anche nel prossimo futuro? Nonostante il futuro (e l’oggi) siano tech, è proprio l’avanzare di questa tecnologia e in particolare dell’intelligenza artificiale a poter rendere obsolete le relative skill, a tutto vantaggio di altre competenze, in primis la creatività. Lo sostiene il miliardario americano e investitore in startup tecnologiche, Mark Cuban.

Leggi tutto

9 Marzo 2019

Dalle Piramidi all’Intelligenza artificiale, questo è lo specchio della nostra società

Come artefatto dell’età moderna, l’intelligenza artificiale è lo specchio dell’odierna società e ne riflette difetti e ingiustizie. C’è un modo per innescare un circolo virtuoso che porti a una ‘responsible AI’ attraverso un miglioramento della società? E’ questa la prospettiva proposta dallo studente Davide Giacomini, finalista nella categoria ‘Human and Machine Interaction’ della nostra Disruptor Challenge, il contest realizzato U2B nei mesi scorsi. La sua ‘future vision’ ha colpito per la prospettiva out-of-the-box che propone, una prospettiva che porta a riflettere sulla vera radice dei problemi che lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale porta oggi con sè: che tipo di società (e di persone) vogliamo essere. Di seguito, le riflessioni di Davide Giacomini.

Leggi tutto

12 Febbraio 2019

Intelligenza Artificiale senza pregiudizi grazie a modelli neutrali e peer-review

In che modo è possibile evitare che l’intelligenza artificiale erediti gli stessi pregiudizi di chi la programma? Ha provato a rispondere Cinzia Celeri, studentessa in Ingegneria Gestionale all’Università degli Studi di Bergamo, autrice dell’articolo che segue  con il quale è arrivata finalista nella categoria ‘Future Vision’ alla prima edizione della Disruptor Challenge, il contest di University2Business dedicato a universitari e neolaureati. Il testo di Cinzia intitolato ‘OMNI’ ha colpito per la sua originalità espositiva e la chiara visione del problema ‘responsible AI’ (tema del contest nel quale ha gareggiato). Da qui in avanti, parla Cinzia!

Leggi tutto

23 Gennaio 2019

Lavorare nell’intelligenza artificiale con Accenture (anche se non sei ingegnere)

Accenture è un’azienda leader globale nel settore dei servizi professionali nell’ambito della consulenza, della strategia aziendale, della trasformazione digitale. In particolare Accenture opera all’intersezione tra business e tecnologia per aiutare i clienti a migliorare le proprie performance e creare valore sostenibile nel sistema economico. Con oltre 449.000 professionisti impegnati a servire i suoi clienti in più di 120 paesi, Accenture sostiene l’innovazione per migliorare il modo in cui il mondo vive e lavora.

Leggi tutto

22 Novembre 2018

Rapporto uomo-macchina, la sfida di Accenture per gli studenti

Le macchine sostituiranno davvero le persone? In che modo l’intelligenza artificiale può migliorare la nostra vita? E in che modo tecnologie come la realtà virtuale possono contribuire a rendere più coinvolgenti le nostre esperienze? Sono interrogativi forti a cui è oggi necessario dare risposta per indirizzare il futuro sviluppo di queste tecnologie. Se hai idee in merito è il momento di tirale fuori perchè ci sono due sfide di Accenture nella Disruptor Challenge che riguardano proprio questi temi. Ecco di cosa si tratta.

Leggi tutto

3 Settembre 2018

7 competenze in cui l’uomo batte la macchina (per il momento)

Il rapido evolversi dell’intelligenza artificiale e della robotica rappresentano oggi per molti una minaccia al lavoro dell’uomo. E’ certamente vero che tante delle attuali attività lavorative in ambito industriale e nei servizi possano essere già oggi automatizzate, ma le nuove frontiere tecnologiche vanno considerate una sfida piuttosto che una minaccia: se molti lavori diverranno obsoleti, di nuovi ne sorgeranno, ed è parere di tanti esperti che vi siano ‘competenze’ tipicamente umane irraggiungibili per un’intelligenza artificiale, per lo meno allo stato dell’arte attuale. La prestigiosa rivista Harvard Business Review, per esempio ha suggerito recentemente di puntare su queste 7 competenze.

Leggi tutto

12 Marzo 2018

Calciomercato, come ti aiuta a capire l’intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale è per i più (o meglio per i non-tech) qualcosa di molto astratto, si fa fatica a capire cos’è e come entra nel nostro quotidiano. Oggi vogliamo provare a capirla meglio attraverso un esempio, un caso applicativo, nel settore più popolare d’Italia: il calcio. Proprio così, perché il mondo del calcio, più specificamente il calciomercato e in generale il mondo dello sport è oggi molto legato alle nuove tecnologie, e non stiamo parlando del VAR – Video Assistant Referee, bensì di qualcosa di più sofisticato.

Leggi tutto

27 Ottobre 2017

Quanti lavori ucciderà l’Intelligenza Artificiale?

Nel 1950 lo scienziato Alan Turing concepisce il concetto di Intelligenza Artificiale:  una macchina è intelligente quando è in grado di far credere a un uomo di essere umana. Un concetto certamente visionario all’epoca, ma che oggi comincia a trovare conferma, grazie a uno sviluppo esponenziale dell’Intelligenza Artificiale negli ultimi anni che permette sempre maggiore automazione, trasformando, minacciando il mondo del lavoro. Nei prossimi 5-10 anni l’Intelligenza Artificiale metterà a rischio almeno 10 milioni di posti di lavoro, più di quanti sono stati cancellati negli Stati Uniti dalla crisi economica del 2007-2010.

Leggi tutto

26 Ottobre 2017

Nuove professioni, come si evolve la figura dell’avvocato

Con la rivoluzione digitale, si evolve anche la figura dell’avvocato: da un lato il panorama legale diventa sempre più complesso a causa di nuove normative e problematiche di natura giuridica che tecnologie e web pongono, per esempio il tema privacy e dati o la tutela della proprità intellettuale in ambito digitale. Dall’altra, l’intelligenza artificiale sembra minacciare anche gli esperti legali che oggi trovano concorrenza negli avvocati-robot, cioè in piattaforme di legal advisory, spesso assistite da tecnologie chatbot, in grado di fornire consigli e assistenza. La metamorfosi degli avvocati ha però un risvolto molto promettente in ambito aziendale, dove ‘l’azzeccagarbugli’ 2.0 può assumere il ruolo di General Counsel.

Leggi tutto