Cosa fare da grande? È questo il dubbio col quale la maggior parte dei giovani si trova a confrontarsi ad un certo punto della propria vita. La risposta non è né immediata né semplice.

Quando si cerca di orientarsi nel mondo del lavoro capita, infatti, che spesso non si abbia consapevolezza delle proprie potenzialità intraprendendo così scelte che alla lunga si rivelano poco soddisfacenti e demotivanti. Ci sono anche i casi in cui le aspirazioni non siano allineate col mercato del lavoro, come dimostra il recente studio Ocse dal titolo Dream jobs: Teenagers’ career aspirations and the future of work  secondo il quale gli enormi cambiamenti nel mondo del lavoro negli ultimi due decenni hanno avuto scarso impatto sulle aspettative di carriera degli adolescenti che, come vent’anni fa, desiderano un futuro nel ruolo di medico, insegnante, veterinario, imprenditore, ingegnere e agente di polizia.

A tal proposito il direttore dell’Ocse per l’istruzione Andreas Schleicher ha dichiarato: “È preoccupante che più giovani di prima sembrano scegliere il loro lavoro dei sogni da un piccolo elenco delle professioni tradizionali più popolari, come insegnanti, avvocati o manager aziendali. I sondaggi mostrano che troppi adolescenti ignorano i nuovi tipi di lavoro che stanno emergendo, soprattutto grazie alla digitalizzazione”. Proprio per trovare il punto di incontro tra gli interessi e le competenze dei giovani con le esigenze delle imprese e aiutarli a sviluppare una maggiore consapevolezza delle proprie abilità e vocazione nasce Valory App.

Valorizzare le passioni dei giovani e aiutarli a orientarsi nel mondo del lavoro

Valory App è il primo social supportato costantemente da un team di professionisti a disposizione dei ragazzi per un orientamento personalizzato. Sviluppata da Bevalory, startup innovativa attiva nel settore della new technology a vocazione sociale, si pone l’obiettivo di contribuire a migliorare il benessere dei giovani e di avviarli con successo al mondo del lavoro valorizzando le loro passioni. Non solo. L’app punta a mettere in contatto diretto imprese e giovani, che hanno così un valido supporto per orientarsi nel mondo del lavoro. Aziende, enti, associazioni e istituzioni potranno aderire al progetto per interagire con ragazzi motivati dai 14 ai 29 anni e confrontarsi con loro per suggerimenti e consigli sulle innovazioni e i trend di mercato; fare indagini e sondaggi per conoscere i loro bisogni; creare contest per selezionare tra di loro candidati profilati; offrire prodotti e servizi in uno spazio dinamico ad un target attento e consapevole

Le caratteristiche della Valory App

L’app, disponibile gratuitamente per il download a partire dal 19 gennaio 2019 – è articolata in cinque sezioni: Passion, Future, Contest, Sondaggi e Chat.

La sezione Passion invita i ragazzi a raccontare che cosa li emoziona di più e permette loro di caricare video, fotografie, documenti da loro creati e di condividerli con gli altri utenti. In fase di iscrizione i giovani possono inoltre “dare forma” a un loro Avatar, che sarà sempre più personalizzabile nei dettagli, via via che l’utente utilizza i servizi dell’app.

La sezione Future ha l’obiettivo di essere una “guida verso il futuro” per aiutare i giovani ad acquisire maggiore consapevolezza su ciò che sono e su ciò che possono diventare. Qui gli utenti possono trovare un percorso di orientamento per individuare la facoltà universitaria più adatta al loro profilo e un percorso informativo sulle nuove professioni (i cosiddetti “allenatori di passioni 4.0”) e cogliere ulteriori opportunità di apprendimento per farsi trovare preparati.

La sezione Contest è dedicata alle sfide propedeutiche ad orientare al mondo del lavoro. Gli utenti, dopo aver indicato i propri interessi, possono partecipare ai #valorycontest, una serie di esperienze digitali e reali più direttamente legate al mondo lavorativo e proposte dalle aziende aderenti al progetto, in cui sperimentare e tramutare le proprie conoscenze in competenze.

Le sezioni Sondaggi e Chat sono dedicate alla formazione, informazione e trasformazione e supporto agli utenti: essi sono invitati via via a rispondere a una serie di domande conoscitive su loro stessi e ciascuno sarà libero di rivelare ciò che desidera. Maggiore il numero delle risposte, maggiore il punteggio accumulato e l’approfondimento e la personalizzazione delle risposte erogate dalla app. Il messaggio di chat può essere attivato con gli utenti che hanno le stesse passioni, aziende che si presentano nella sezione future e con il servizio Valory Help, gli specialisti psicologi.

Sabato 20 marzo, all’interno della Milano Digital Week, il Passion Team di Valory App organizza l’incontro “E-experience: fare rete in rete” nel quale racconterà com’è stato impegnarsi nella redazione interamente online di un e-book collaborativo. Appuntamento alle 19:00.