Candidarsi su TikTok: potrebbe essere questo il modo per entrare nelle aziende, nel prossimo futuro.

Qualsiasi responsabile HR o addetto alla selezione del personale vi dirà che c’è una sola cosa essenziale quando vi candidate per un posto di lavoro: differenziarvi.

A parità di competenze ed esperienza, riuscire a farsi notare, a dare alla candidatura un taglio personale, a far emergere davvero la propria personalità, può essere la discriminante tra essere assunti… oppure finire nel “mucchio”.

Tecnologia, Social e digitalizzazione del processo selettivo aiutano sicuramente tutti coloro che, magari più timidi di persona, sanno valorizzarsi sullo schermo. Una delle nuove tendenze, infatti, sembra essere il video-CV veicolato sul proprio canale TikTok.

TikTok Resumes, la rivoluzione del concetto di CV

TikTok, colosso social del video-content che di recente ha superato persino YouTube come minuti di visualizzazione, e che oggi vanta un’utenza di 689 milioni in tutto il mondo, ha da poco lanciato un progetto pilota di reclutamento di lavoro: TikTok Resumes.

WEBINAR
FORUM PA 2021- Sanità: le competenze digitali su cui investire
Risorse Umane/Organizzazione

Dal 7 al 31 luglio 2021, TikTok ha incoraggiato gli utenti dell’app con sede negli Stati Uniti a “trovare il lavoro dei loro sogni“. L’idea alla base del progetto è creare un curriculum video con cui mostrare la propria esperienza lavorativa, pubblicare il video utilizzando #TikTokResumes e quindi andare su tiktokresumes.com per connettersi con i marchi che accettano i curriculum di TikTok come Chipotle, Target o Shopify.

All’annuncio del progetto, il responsabile globale del marketing di TikTok, Nick Tran, ha descritto questo pilota come “un nuovo modo per chi cerca lavoro di mostrare le proprie esperienze e competenze in modi creativi e autentici“, aggiungendo: “#CareerTok è già una fiorente sottocultura sulla piattaforma e non vediamo l’ora di vedere come la community abbraccerà i TikTok Resumes e contribuirà a reimmaginare il reclutamento e la scoperta del lavoro“.

Candidarsi su TikTok: come spunto si può partire da altre esperienze con i video

In un mondo che cambia, reso sempre più digitale anche a seguito della pandemia, è ornai superato il concetto di colloquio impostato, del presentarsi in giacca e cravatta davanti a un compassato recruiter, sentendosi rivolgere a domande standardizzate (dove si vede tra 5 anni? mi dica tre suoi pregi e tre difetti) e rispondendo con termini triti e retorici (sono fortemente portato al lavoro in team, un mio difetto è sicuramente il perfezionismo).

Ovvio, in moltissimi luoghi di lavoro, soprattutto quelli più istituzionali e strutturati, vi troverete ancora ad affrontare questo genere di approccio. Ma sono molte anche le realtà più all’avanguardia che stanno contribuendo a far evolvere la tradizionale prospettiva della ricerca di lavoro, ponendo l’attenzione alle persone, alle loro reali capacità e aspirazioni.

Un esempio recente è sicuramente l’incredibile campagna di NeN, azienda che sta davvero innovando la comunicazione di marchio a 360 gradi, che ha pubblicato sul proprio canale LinkedIn una candidatura per un Fantacalcio Specialist. Se in prima battuta tutti hanno pensato si trattasse di una simpatica mossa di marketing, si è poi capito in fretta che la posizione era reale. Risultato? Sono arrivate 3500 candidature nello spazio di pochi giorni e l’ambito posto è stato assegnato al più meritevole. Ma non solo: molto diverse erano anche le domande poste ai candidati, che non riguardavano soft skills e non richiedevano esclusivamente uno sfoggio autocelebrativo sul “perché dovreste scegliere me”. Al contrario, si è cercato di dedurre la personalità dei candidati dalle loro idee e dai loro gusti: il libro preferito, il film del cuore, possono dire molto su una persona.

Per candidarsi su TikTok si deve quindi puntare a raccontarsi in modo autentico e genuino, dimostrando di saper creare un contenuto originale con un buon storytelling.