Esistono delle regole da seguire oggi per trovare lavoro? Quali sono gli elementi di attenzione quando si scrive un cv? Innanzitutto la prima cosa da tenere sempre ben presente è che oggi i curriculum si inviano o tramite appositi form online o tramite mail. Inoltre, a fare la prima scrematura non sono più solo le persone che si occupano di recruting, ma anche i software ATS (acronimo di Applicant Tracking System, letteralmente ‘sistema di tracciamento dei candidati’), che in alcuni casi si avvalgono anche dell’Intelligenza Artificiale e degli algoritmi di Machine Learning. Per capirci: fanno una ricerca di parole chiave e analisi sintattica e solo quei curriculum che rispettano i criteri impostati in origine passano alla fase successiva di selezione.

Le regole per trovare lavoro

Ecco quindi 5 consigli per scrivere un curriculum a prova di umano, e di macchina, emerse dall’esperienza sul campo di InfoJobs, una delle più importanti piattaforme in Italia per la ricerca di lavoro online:

1. I must have del cv online

Innanzitutto è importante indicare in modo chiaro titolo di studio, job title e categoria professionale. Solo in questo modo è possibile essere intercettabili in modo più veloce dagli HR. Sono queste infatti per prime informazioni che fotografano chi siamo e a cosa aspiriamo.

2. Inserire tutte le keyword

WHITEPAPER
Lo Smart working nel new normal: dall’implementazione all’assistenza

Nei cv online è fondamentale inserire tutte le possibili keyword che fanno riferimento alla professione. Bisogna evitare l’effetto lista, quindi una buona escamotage è distibuirle in maniera opportuna nel testo. Ad esempio, per un commesso è utile inserire almeno addetto vendite e assistente alla vendita, e per un venditore indicare alcuni sinonimi come agente di commercio, consulente commerciale, account manager, ecc.

3. Dare evidenza delle preferenze

Nei cv online è possibile indicare anche le preferenze su quegli aspetti che potrebbero fare la differenza per noi. Dal preferire una postazione fissa alla predilezione per il lavoro da remoto, fino ad arrivare a chi adora le trasferte: sul curriculum è importante mettere in evidenza i propri desiderata, così da far sapere subito alle aziende cosa ci potrebbe attirare di un posto di lavoro e che cosa ci spingerebbe a sceglierlo.

4. Il cv cambia con noi, aiutiamolo a cambiarci

Tra le regole d’oro per trovare lavoro c’è quella di tenere costantemente aggiornato il profilo professionale, che  deve essere un vero e proprio racconto di chi si è e cosa si vuole raggiungere in quel momento specifico, ricordandosi di valorizzare gli aspetti che ci rendono adatti e predisposti al nuovo ruolo.

5. Inserire tutte le competenze

Se da una parte inserire le competenze linguistiche o tecniche è importante, dall’altro non bisogna dimenticarsi di tralasciare anche le soft skill che si possiedono (comunicazione, leadership, teamworking, ecc..) e le diverse sul campo fatte (ad esempio un’esperienza all’estero, la partecipazione a corsi di formazione, hobby particolari e spendibili in una professione etc..). Una skill in più aiuta i recruiter a inquadrare al meglio un profilo e potrebbe trasformarsi in un elemento chiave per raggiungere un nuovo obiettivo professionale.