I tempi cambiano, e con loro cambia anche l’apprendimento. Stiamo vivendo l’era digitale e l’innovazione sta travolgendo qualsiasi settore ed ambito, dal più tradizionale a quello più all’avanguardia. Come fare per non restare indietro? La risposta è una sola: sviluppare le giuste competenze.

Il mondo del lavoro sta evolvendo e ciò che prima era il percorso giusto per raggiungere una buona posizione lavorativa e grandi soddisfazioni a livello di carriera, ora non basta più. Prima dell’era digitale, i genitori ed i nonni insegnavano che era necessario “fare i bravi a scuola” e studiare. Ora la ricetta per aver un futuro promettente è cambiata, non è più quella di una volta, e a provarlo in prima persona sulla propria pelle sono proprio i giovani, in particolare gli studenti universitari, che si trovano ad un passo dal mondo del lavoro e sono spaventati dalla situazione che lo caratterizza.

Per i giovani le opportunità ci sono, semplicemente il path per raggiungerle è cambiato e bisogna imparare a cambiare la propria mentalità, per adattarsi all’evoluzione in corso.

Il primo step per raggiungere “il successo” è scegliere il ramo universitario giusto e cercare di specializzarsi nell’ambito vincente. Come? È semplice, basta pensare a quali sono le figure professionali più ricercate: oggi i profili più richiesti, e anche più difficili da reperire per i recruiter, sono quelli sempre più orientati alle competenze digitali e tecnologiche. Si ricercano, ad esempio, data scientist, chief technology officer o chief information officer, web analist, web e-commerce manager, sviluppatore mobile e big data architect. Tutte figure che fino ad una manciata di anni fa non esistevano e che, invece, adesso, costituiscono il motore trainante nel mondo del lavoro.

WHITEPAPER
Formazione digitale: come concili qualità e flessibilità?
Digital Transformation
Risorse Umane/Organizzazione

Oltre alle figure professionali ricercate, stanno cambiando anche le modalità con cui le aziende ricercano e selezionano i candidati. Anche in questo aspetto si riflette l’irrefrenabile ondata tecnologica e digitale: si è passati dai CV cartacei alle attività di recruiting attraverso i social network, visti come il canale in cui le persone esprimono pienamente le proprie abilità e creatività.

Fino a pochi anni fa tutto questo poteva suonare come una storia di fantascienza mentre ora costituisce una realtà da cui è consigliabile non nascondersi, ma piuttosto cercare di cavalcarne l’onda stando sulla cresta.

Continua a seguirci per scoprire di più su quali sono le figure professionali più richieste nel mondo digitale, su cosa sono le competenze digitali e come svilupparle, su come utilizzare le tecnologie digitali e i social network nella ricerca del lavoro e tanto altro ancora.