Inutile negare che la pandemia ha permesso alla trasformazione digitale di fare un grande balzo in avanti aprendo a una nuova relazione tra capitale umano e mondo tecnologico. Mai come in questo momento storico, infatti, persone e tecnologia rappresentano gli ingredienti cruciali per il successo di un’azienda, che sia digitale o tradizionale. Da qui la crescente richiesta di professionisti tech.

Professionisti tech: le aziende sono a caccia di competenze

La trasformazione digitale incalza il nostro sistema produttivo eppure dall’osservatorio che abbiamo aperto all’interno della nostra community, composta da 160.000 sviluppatori, emerge che il mercato del lavoro non sempre risponde in maniera sufficiente alla richiesta di mansioni specializzate. Se le competenze digitali sono strategiche per aziende e PMI, risulta ancora difficile attrarre e trattenere i talenti più esperti. I dati peraltro coincidono con un’indagine di Unioncamere, secondo cui le competenze digitali sono richieste per 7 assunti su 10, pari a 3,2 milioni di lavoratori; sono oltre 1,6 milioni le posizioni lavorative alle quali è richiesta la capacità di gestire soluzioni innovative (robotica, Big Data Analytics e IoT) e di Industria 4.0 (pari al 36,2% di tutte le entrate), ma manca il 28,9% dei profili, circa 940 mila posizioni lavorative, da collocare nelle esatte mansioni, e questo è dovuto ad un inadeguato o fin troppo ridotto numero di candidati.

In questo scenario noi di Codemotion – la piattaforma multicanale che dal 2013 mette al centro sviluppatori e professionisti IT, in Italia e in Europa, e in cui convergono figure preziose come queste – cerchiamo di accompagnare la trasformazione digitale delle aziende pure digitali o che lo vogliono diventare. Innanzitutto, comprendendo quali sono le figure professionali più ricercate. La nostra risposta è che, tra i profili specializzati più difficili da individuare dalle aziende, troviamo esperti di intelligenza artificiale, blockchain, sicurezza informatica e data scientist, mentre tra le figure più ricercate ci sono full stack developer, frontend developer, backend developer, devops engineer, software architect, Java developer e mobile developer.

È importante che le aziende garantiscano formazione continua

Tornando al nostro studio, abbiamo evidenziato un altro aspetto insolito sul tema dellhiring & attraction: oltre l’80% dei professionisti IT non è alla ricerca di nuove posizioni professionali, nonostante l’urgenza di innovazione digitale di aziende e PMI; per il 60% di loro, le piattaforme specializzate per developer rappresentano il primo motore di ricerca, oltre al classico passaparola (55%) mentre le piattaforme tradizionali di hiring e recruiting come LinkedIn o Glassdoor vengono utilizzate solo per il 40%, quasi al pari del passaparola con gli ex colleghi (38%). Inoltre, un’azienda diventa competitiva quando è in grado di garantire ai suoi professionisti strumenti di lavoro e tecnologie all’avanguardia (51%), una cultura di impresa tech oriented (44%) e chiari percorsi di formazione e crescita professionale (41%).

Chiaro quindi che in questo scenario molto competitivo, l’aspetto dell’aggiornamento professionale e quello formativo giocano un ruolo importante.

WEBINAR
Business SPID, Digital Identity e altri nuovi canali digitali: vantaggi per clienti e aziende
Dematerializzazione
Risorse Umane/Organizzazione

Per sopperire a questa carenza in recruiting e attraction, e nel solco della strategia commerciale che abbiamo intrapreso quest’anno, noi di Codemotion siamo un punto di contatto tra il mondo delle aziende e quello degli sviluppatori. Per questo abbiamo arricchito le occasioni di incontri dedicati online, dagli ormai rodati “#HRmeetsDEV”, che confermano il nostro impegno nell’accorciare le distanze tra le aziende tech-oriented, quelle che vogliono diventarlo e i migliori professionisti IT, ai “DevCast”, talk live e momenti di networking di due ore alla settimana funzionali a restituire un aggiornamento professionale continuo ai talenti del settore IT. Inoltre, abbiamo implementato i nostri prodotti e la nostra piattaforma di continuous tech learning: così da supportare ancora di più le imprese nella valorizzazione dei profili tech e nella loro formazione costante. Momenti di incontro come questi sono parte della nostra strategia per il 2021 e il triennio 2021/23 con i quali intendiamo ampliare la nostra visione conferenza-centrica e creare continue opportunità per il mercato B2B a beneficio di tutti i professionisti e di tutte le aziende impegnate nell’innovazione digitale.

Sicuramente le realtà che oggi desiderano stare al passo con i tempi devono saper gestire la propria people strategy: da lì si decreta il motivo di successo o fallimento di un’azienda. In Codemotion siamo certi che l’hype sulle professioni IT continuerà a crescere portando con sé nuove tipologie di attraction e retention dei talenti tech, investimenti in capitale umano, stack tecnologici e figure dirigenziali che dovranno essere sempre più consapevoli di quanto questa trasformazione non sia solo fondamentale, ma ormai necessaria.

 

 

 

Testo a firma di Nelly Bonfiglio, Chief Commercial Officer di Codemotion, piattaforma che da sempre supporta gli sviluppatori nella loro crescita professionale e aiuta le aziende ad entrare in contatto con loro per obiettivi di hiring o marketing.