Aperta la Call4Ideas ReStartApp, volta a supportare lo sviluppo di start up in Appennino e per l’Appennino. Si cercano progetti nei seguenti settori: agricoltura, gestione forestale, allevamento e agroalimentare, turismo, artigianato e cultura. I proponenti di 15 progetti selezionati potranno frequentare gratuitamente il Campus, della durata di 3 mesi, in primavera. Il Campus avrà sede nel Comune di Sansepolcro, nella provincia di Arezzo, nel cuore dell’Appennino Toscano. Se avete mindset imprenditoriale e amore per la natura, questo concorso è per voi!

 

Ragazzi, questa è una bellissima iniziativa: se avete spirito imprenditoriale e un’idea d’impresa che possa essere utile a rilanciare l’economia del territorio appenninico, fatevi sotto! Avete tempo fino all’11 gennaio 2017 per presentare la vostra candidatura, qui tutte le informazioni utili.

Ecco di cosa si tratta.

ReStartApp, è un incubatore per le startup dell’Appennino promosso e organizzato da Fondazione Edoardo Garrone e Associazione Progetto Valtiberina, e quest’anno lancia la terza edizione della sua Call4Ideas, che punta a favorire la nascita di giovani imprese per valorizzare il territorio appenninico.

ReStartApp è rivolto a cittadini italiani e cittadini stranieri residenti in Italia, di età inferiore ai 35 anni, in possesso di un’idea di impresa o titolari/soci di un’impresa avviata da non più di 12 mesi che abbia tra i suoi scopi principali la valorizzazione e/o lo sfruttamento produttivo e sostenibile delle risorse del territorio appenninico italiano . Devono essere cioè idee di impresa che hanno ad oggetto attività da svolgersi in ambito appenninico nei seguenti settori:

a. Agricoltura, gestione forestale, allevamento e agroalimentare

b. Turismo, artigianato e cultura.

E’ un corcorso adatto a universitari e neolaureati con preparazione ebackground accademico di ogni settore, nel video in chiusura dell’articolo si presentano anche i progetti dello scorso anno, vedrete che sono i più vari.

Open-F@b Call4Ideas 2021
Un'assicurazione più accessibile a tutti? Candidati al contest, hai tempo fino al 26 settembre!
Finanza/Assicurazioni
Startup

I candidati che presenteranno la domanda di ammissione potranno inoltrare la richiesta come singoli o in rappresentanza di un gruppo (team) imprenditoriale . Ogni candidato potrà presentare una sola domanda di partecipazione. Ogni progetto di impresa potrà essere candidato una sola volta.

Qui puoi scaricare la call4ideas.

L’edizione 2017 del progetto, che potrà sostenere 15 giovani imprenditori, si svolgerà quest’anno a Sansepolcro in provincia di Arezzo.

I partecipanti al Campus ReStartApp avranno accesso gratuito al programma formativo. L’organizzazione si farà inoltre carico delle spese di alloggio per tutta la durata del Campus presso strutture (con uso cucina) appositamente riservate. Vitto e ogni altra spesa non indicata saranno invece a carico dei partecipanti. Il Campus avrà una durata di dieci settimane (dal 6 marzo al 26 maggio 2017, con una pausa intermedia dalle lezioni dal 14 aprile fino al 2 maggio). Le attività del Campus si svolgeranno tutti i giorni (indicativamente dalle 9 alle 18 con una pausa intermedia per il pranzo) dal lunedì al venerdì e – occasionalmente – il sabato mattina. E’ inoltre previsto un viaggio studio presso una località del territorio montano italiano (Alpi o Appennini), presumibilmente della durata di due giorni. In tale occasione, vitto e alloggio dei partecipanti saranno a carico del progetto.

Vista la natura residenziale del Campus, la frequenza alle lezioni e la partecipazione al viaggio studio sono obbligatorie. Sarà concessa una percentuale di assenze pari al 10% del totale delle ore di durata del Campus, superata la quale, salvo motivi di comprovata urgenza ed eccezionalità, il partecipante perderà automaticamente il diritto alla frequenza delle lezioni, all’utilizzo della foresteria e, ovviamente, a presentare il proprio Business Plan per concorrere all’erogazione dei premi di start-up.

Svolgimento e contenuti del Campus

Il Campus sarà condotto in lingua italiana e prevede una formula didattica e di lavoro articolata secondo quattro modalità (tra loro interconnesse):

1 – Laboratorio di Creazione e Sviluppo di Impresa : un percorso per favorire e rafforzare l’autoimprenditorialità che si compone di fasi di Business coaching, di Consulenza mirata e di Coworking (assistito e autonomo). Il Laboratorio è finalizzato alla corretta impostazione di un’idea d’impresa, a partire dal modello di business, dalla gestione degli strumenti di base dell’avvio dell’azienda per giungere all’analisi dei principali elementi del Business Plan, alla pianificazione delle strategie e delle azioni di marketing e organizzazione aziendale e all’analisi di fattibilità e sostenibilità economica.

2 – Didattica (training e formazione specifica): con il coinvolgimento di esperti, docenti e professionisti, l’obiettivo è fornire ai partecipanti i fondamenti essenziali dell’economia, delle tecniche produttive delle filiere tipiche degli Appennini e delle attività di fundraising e promozione, offrendo una formazione mirata a seconda dei comparti e dei settori di riferimento delle idee imprenditoriali presenti nel Campus. Casi concreti e proposte pratiche, unitamente ad un taglio degli interventi condotti in modalità interattiva danno vita ad un piano formativo incentrato su un modello di didattica innovativa e orientata al fare (da elementi di economia a quelli di marketing, ma anche al valore del “made in Italy”, allo storytelling e al crowdfunding quali strumenti ottimali per creare imprese dinamiche e allineate alle esigenze attuali).

3 – Mentorship: I partecipanti saranno chiamati a condividere un’esperienza presso realtà produttive del territorio appenninico. L’area formativa dedicata alla Mentorship prevede la possibilità di confrontarsi con titolari d’azienda e professionisti per vivere da vicino e in prima persona il lavoro e la gestione quotidiana di un’impresa. L’esperienza sarà di supporto allo sviluppo dei progetti, pertanto il partecipante sarà orientato verso il professionista la cui realtà produttiva abbia aderenza con quella che il giovane aspirante imprenditore intende avviare.

4 – Esperienze e Testimonianze: modulo di valenza maggiormente motivazionale e di ispirazione, prevede l’alternarsi di testimonial (imprese o professionisti) che racconteranno la propria esperienza di vita o di impresa in ambito montano e rurale.

Maggiori informazioni attraverso il sito ufficiale, ma sopratutto lasciatevi ispirare da questo bel video realizzato a chiusura dell’esperienza dello scorso anno.

 

 

 

 

 

WHITEPAPER
Quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
CIO
Open Innovation