Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Il blog

keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Competenze Digitali

17 Giugno 2019

Tutti pazzi per gli ingegneri informatici, ma sono ancora pochi

La ricerca da parte delle aziende di ingegneri informatici è cresciuta del 55% in Italia, nell’ultimo anno, secondo Indeed, sito di ricerca e offerta lavoro. Un segno del processo di trasformazione digitale di tutte le aziende, che spinge verso la ricerca di professioni con le competenze informatiche adeguate a gestire o implementare la digitalizzazione, o lavorare in team dedicati a tali processi o ai progetti d’innovazione.

Leggi tutto

11 Giugno 2019

Nuove professioni: ecco il Traduttore Tecnologico, cosa fa e il corso per neolaureati per diventarlo

Tra i nuovi lavori che stanno emergendo, eccone uno particolarmente adatto a tutti i laureati nelle discipline STEM, il traduttore tecnologico. Ma cosa significa esattamente ‘traduttore tecnologico’? Di cosa si occupa e quali sono i suoi sbocchi professionali? E’ una figura nuova e come tale dai contorni abbastanza sfumati, ma cercheremo di capirlo meglio con lo Sportello Matematico per l’Innovazione e le Imprese, che sta organizzando il primo corso gratuito per formare questa figura professionale.

Leggi tutto

3 Giugno 2019

Il futuro delle facoltà umanistiche, saranno più importanti di quelle informatiche?

Il mondo del lavoro oggi richiede competenze digitali, ma siamo sicuri che sarà ancora così anche nel prossimo futuro? Nonostante il futuro (e l’oggi) siano tech, è proprio l’avanzare di questa tecnologia e in particolare dell’intelligenza artificiale a poter rendere obsolete le relative skill, a tutto vantaggio di altre competenze, in primis la creatività. Lo sostiene il miliardario americano e investitore in startup tecnologiche, Mark Cuban.

Leggi tutto

Imprenditorialità

12 Luglio 2019

Startup fondate da studenti, la storia di GoGoBus (bus sharing)

Hai già sentito parlare o magari hai utilizzato GoGoBus? Sai che anche questa piattaforma di bus sharing ha dei giovani fondatori ed è maturata negli anni dell’università? Questa startup della nuova mobilità sta avendo un grande successo e ha già fatto viaggiare (facendoli spendere il giusto) oltre 25mila italiani, soprattutto giovani, portandoli a concerti, fiere, parchi, partite o semplicemente a trascorrere qualche giorno al mare. La società sta andando talmente bene che ora pensa di espandersi all’estero. Scopriamo qualche cosa in più sull’impresa!
Leggi tutto

3 Luglio 2019

Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2019, un’occasione per mettere in luce la tua startup

Hai un progetto di startup? Tra le competizioni per startup italiane, le Start Cup regionali (che oltre a dare un premio permettono di accedere al Premio Nazionale dell’Innovazione) sono tra quelle che nel corso del tempo hanno dimostrato di dare la spinta giusta ai progetti imprenditoriali innovativi, soprattutto quelli nati nelle aule universitarie. Per la Start Cup Piemonte Valle d’Aosta, c’è tempo fino al 24 luglio per candidarsi alla Business Plan Competition, la Fase II della Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2019,  promossa dagli incubatori I3P, 2i3T ed Enne3.

Leggi tutto

26 Giugno 2019

Young Platform, la startup fintech di 6 giovani piemontesi che spacca

Hai già sentito di fintech e criptovaluta? Questa startup fondata da 6 giovani piemontesi di Alba, compagni di liceo e poi di Università al Politecnico di Torino,  è la sintesi di quello che si può fare con spirito imprenditoriale, belle idee e competenze digitali all’interno di questi due settori che hanno entrambi a che fare con la finanza. In un anno circa la loro startup ha raggiunto una valutazione di oltre 8, 5 milioni di euro e finora non è nemmeno realmente partita con il suo progetto principale: una nuova piattaforma di ‘scambio’ delle criptovalute, semplice e intuitiva per chiunque, non solo per gli esperti.

Leggi tutto

Ricerca del Lavoro

12 Luglio 2019

Amazon, ecco i posti di lavoro che offre

Operatori di magazzino, certo. Ma anche data scientist, programmatori, grafici, esperti di sicurezza, del marketing, manager commerciali e di amministrazione, resposabili del servizio clienti, dei fornitori, copywriter, social media manager, legali, responsabili della comunicazione, delle assunzioni, della sicurezza, product developer, vendor, insomma…è un mondo di possibilità quello che si apre quando si parla di ‘lavorare in Amazon’. E adesso Amazon ha annunciato che entro il 2019 creerà 1000 nuovi posti di lavoro in Italia. Dove? Quali?

 

Continue Reading

8 Luglio 2019

Il reddito di cittadinanza, cos’è e perché gli universitari non ne hanno diritto

L’attuale Governo ha introdotto il cosiddetto reddito di cittadinanza, cioè un sussidio destinato ai cittadini italiani (o non italiani, ma solo in determinati casi), che si trovano al di sotto della soglia di povertà. Forse è proprio il nome dato a questo strumento che ha creato una certa confusione, a ritenere che il sussidio spetti a qualunque cittadino con un basso reddito, persino allo studente universitario, che generalmente non ha reddito. Vediamo come funziona il reddito di cittadinanza (rdc) e se gli studenti univeristari possono ottenerlo.

Continue Reading

10 Giugno 2019

Tutti i lavori freelance che puoi fare nella digital economy (e come trovarli)

In Italia lo si definisce (a volte con una punta di critica) il “popolo delle partite IVA”. Nel mondo si chiamano lavoratori freelance, coloro che svolgono la propria professione in forma autonoma e sono gli unici boss di se stessi. Una categoria oggi al centro dell’attenzione anche come fenomeno sociale, perché cresce moltissimo, cresce la voglia dei giovani di lavorare in proprio, cresce il numero di professioni digitali che si possono fare e ci sono molte piattaforme che aiutano a trovare occupazione. Ma vediamo prima cosa significa essere un freelancer.

Continue Reading

Vita Universitaria

10 Luglio 2019

Cambiare facoltà, come dirlo a mamma e papà

E’ trascorso il tuo primo anno all’Università: è andato bene? è andato male? Ti faranno in tanti queste domande, e forse ti romperanno le scatole. Se la cosa ti irrita, forse c’è qualche problema. Magari non sono andati come avresti voluto i tuoi primi esami, o la questione è più grave. Hai scoperto che la facoltà che hai scelto non fa per te. Prima che siano gli altri a porti fastidiose domande, fattele da solo: sei davvero coinvolto nei tuoi studi, ti piacciono? E’ il corso di laurea in cui ritieni di poter esprimere il tuo potenziale? Alla fine del primo anno, un eventuale cambiamento di facoltà o di sede, può essere assorbito abbastanza agevolmente. Il punto critico per molti è comunicare questa scelta ai propri genitori.

Leggi tutto

19 Giugno 2019

A Milano, serata gratuita nel nuovo spazio per la musica musicROOMS

Apre a Milano un nuovo spazio dedicato a musicisti, producer, imprenditori e innovatori musicali. 600 metri quadri assolutamente all’avanguardia, che si propongono come centro propulsore dell’industria musicale e mirano ad attirare talenti e nuovi progetti. Per inaugurare lo spazio, giovedì 20 giugno uno speciale “HOUSEWARMING DAY”, con una giornata non-stop di riflessioni, visioni, concerti e dj set dalle 4 del pomeriggio fino all’alba. Gratis.

Leggi tutto

10 Giugno 2019

Università, cosa succede in quella italiana?

Insomma, gode di buona salute il nostro sistema universitario? Sono passati circa mille anni dalla nascita, convenzionalmente stabilita nel 1088, della prima università aL mondo, quella di Bologna, l’Alma Mater Studiorum. Un ateneo internazionale sin dalle sue origini, che ha rappresentato un modello per la nascita di altre università in Italia e nel mondo. Oggi, le università italiane non sono mai tra le top delle classifiche mondiali degli atenei, ma soprattutto i giovani italiani sono sempre meno attratti dalla formazione accademica. Dal 2003/04 al 2017/18 le università italiane hanno perso oltre 40 mila matricole, registrando una contrazione del 13,0%, a dirlo è l’ultimo rapporto del consorzio universitario AlmaLaurea. In che direzione sta andando l’università italiana? Prepara al mondo del lavoro?

Leggi tutto

Get inspired

12 Luglio 2019

Startup fondate da studenti, la storia di GoGoBus (bus sharing)

Hai già sentito parlare o magari hai utilizzato GoGoBus? Sai che anche questa piattaforma di bus sharing ha dei giovani fondatori ed è maturata negli anni dell’università? Questa startup della nuova mobilità sta avendo un grande successo e ha già fatto viaggiare (facendoli spendere il giusto) oltre 25mila italiani, soprattutto giovani, portandoli a concerti, fiere, parchi, partite o semplicemente a trascorrere qualche giorno al mare. La società sta andando talmente bene che ora pensa di espandersi all’estero. Scopriamo qualche cosa in più sull’impresa!
Leggi tutto

12 Giugno 2019

21 lavori del futuro che non hai ancora sentito nominare

Tanti lavori scompariranno e altrettanti ne nasceranno: mai come in questo momento il mercato lavorativo è stato in fermento e ha vissuto cambiamenti. Ogni rivoluzione industriale ha portato novità in ambito lavorativo, ma nessuna è paragonabile a quella che stiamo vivendo oggi, la quarta rivoluzione industriale. La società di consulenza Cognizant ha realizzato una bellissima guida ai 21 lavori del futuro, lavori che ancora non esistono, ma secondo la società hanno molta probabilità di diventare una realtà entro i prossimi dieci anni. Hanno nomi fantasiosi, ma non farti ingannare, non sono affatto ‘campati per aria’.

Leggi tutto

11 Giugno 2019

Innovathon, gli studenti che hanno vinto e cosa hanno realizzato

Gli scorsi 8 e 9 giugno il Polihub di Milano ha ospitato una singolare maratona d’idee e di competenze: un business game tecnologico in cui la sfida era realizzare un prototipo funzionante di dispositivo a guida autonoma. A vincere “Innovathon” è stato il team “Palo” composto da Davide Vairetti, Lorenzo Prandi, Simone Tomé, Angelo Falci e Riccardo Cantoni, tre provenienti dalla facoltà di Informatica del Politecnico di Milano e due dall’Università di Pavia (Ingegneria biomedica e Scienze politiche), a cui è andato un premio in denaro.

Leggi tutto