Il blog

Competenze Digitali

25 Ottobre 2021

Il progetto “Al Lavoro 4.0” di Digital360 offre un’opportunità concreta a 14 Neet

“Al lavoro 4.0”, il progetto di responsabilità sociale di Digital360, entra nella sua seconda fase e apre le porte di aziende eccellenti del territorio lombardo a 14 Neet.

Leggi tutto

21 Ottobre 2021

Professionisti del cloud: chi sono e come aiutano le aziende

Tra le figure più ricercate oggi ci sono i professionisti del cloud. Il perché è anche facile da intuire per chi un minimo ha a che fare con la tecnologia. Altrimenti basta pensare a Gmail, Dropbox, Yahoo, Netflix, Facebook, Instagram, Twitter, Spotify, Flickr e diverse altre applicazioni web e mobile che fanno parte della nostra quotidianità.

Leggi tutto

4 Agosto 2021

Sviluppatore informatico: largo alle donne. Dal digitale una spinta all’occupazione nel Meridione e alla parità di genere

Chi l’ha detto che una donna non possa essere un ottimo sviluppatore informatico? In realtà nessuno, tuttavia è abbastanza comune associare questa professione a una persona di sesso maschile. Le cose però stanno per cambiare. E Barbara Bellassai, 33 anni e originaria di Sciacca (Agrigento), e Vithoosha Sripaskaran, 25 anni, cingalese di nascita ma trapiantata a Palermo, sono un esempio lampante.

Leggi tutto

Imprenditorialità

5 Novembre 2021

Creating a great Startup: dal Politecnico di Torino un percorso per diventare imprenditori innovativi. Il racconto di chi l’ha fatto

Far imparare ai giovani come trasformare un’idea in un business sostenibile e quale strada seguire per diventare imprenditori innovativi domani. È questo l’obiettivo verso il quale ha puntato il Politecnico di Torino organizzando la prima edizione di CAST – Creating A great Startup, la Summer School, organizzata in collaborazione con l’Entrepreneurship and Innovation Centre (EIC) del Politecnico di Torino, che per tre settimane ha tenuto impegnati in lezioni e workshop interattivi 30 studenti dei corsi di laurea magistrale e di dottorato dell’ateneo piemontese e delle università partner di Unite!, il network universitario per l’innovazione, la tecnologia e l’ingegneria che riunisce, oltre al Politecnico di Torino, la Technical University of Darmstadt, la Aalto University, la Grenoble INP Graduate school of Engineering and Management, il KTH Royal Institute of Technology, la Universidade de Lisboa, la Universitat Politècnica de Catalunya.

L’importanza di apprendere le skill per diventare imprenditori innovativi

Divisi in sei gruppi, i giovani studenti selezionati (67% iscritti ai corsi di laurea magistrale e 33% dottorandi, provenienti da diverse aree dell’ingegneria e dell’architettura) hanno avuto modo di lavorare su idee da loro proposte o su tecnologie brevettate dall’Ateneo confrontandosi con tutti quegli elementi, teorici e pratici, che caratterizzano lo sviluppo di un’idea imprenditoriale. Il percorso è stato infatti pensato per fornire le competenze adeguate alla creazione di startup, quali consapevolezza, mentalità e abilità imprenditoriali, nonché comportamenti innovativi come il digital team work e la virtual communication. È solo con queste skill infatti che si può diventare imprenditori innovativi.

CAMELOT, il progetto vincitore della prima edizione di “Creating a great Startup”

Alla fine del percorso i team hanno presentato i loro elaborati a una giuria composta da personalità locali e internazionali del mondo imprenditoriale. Ad essere premiato è stato il progetto CAMELOT (struCturAl ModEL cOrroboration Toolbox) realizzato dal gruppo composto da Serena Campioli, Giorgia Coletta, Gaetano Miraglia, Davide Pederbelli, Amair Revilla e Riccardo Valpiani, che ha saputo sviluppare un’idea imprenditoriale potenzialmente capace di creare valore per l’ecosistema locale.

Ci siamo fatti raccontare questa esperienza direttamente dalla voce della leader del gruppo CAMELOT Serena (studentessa del corso di laurea magistrale in Ingegneria Aerospaziale con specializzazione in Spazio), che insieme a Giorgia (iscritta ad ingegneria civile Giorgia è ingegnere civile, dottoranda in Beni Architettonici e Paesaggistici) rappresenta idealmente la quota rosa del gruppo dimostrando come le materie STEM non sono ad appannaggio solo dei ragazzi.

Serena, come avete saputo che c’era l’opportunità di partecipare alla CAST Summer School?

«Amair, Davide, Riccardo e io siamo venuti a conoscenza della CAST Summer School tramite i servizi offerti al Politecnico, ovvero e-mail, portale web e profilo ufficiale LinkedIn; mentre Gaetano e Giorgia l’hanno saputo tramite i servizi offerti dall’Area Trasferimento Tecnologico e Relazioni con l’Industria (TRIN), essendo due tra gli inventori del progetto CAMELOT all’interno del DISEG (Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica). CAMELOT, infatti, rientra tra quei progetti portati avanti durante la Summer School in quanto già avviati dall’Ateneo».

Come vi siete incontrati e, soprattutto, come è stato formato il gruppo di lavoro?

WHITEPAPER
Crowdfunding: cos'è, come funziona e le migliori piattaforme

«Mentre Giorgia e Gaetano, come dicevamo, lavorano nello stesso gruppo di ricerca l’EED (Earthquake Engineering and Dynamics) Lab e collaborano da circa tre anni, Amair, Davide, Riccardo e io ci siamo conosciuti nella CAST Summer School. Dopo le presentazioni dei progetti, ci è stato fornito un Doodle per esprimere la preferenza di appartenenza ai diversi gruppi e così tutti e sei abbiamo scelto di lavorare su CAMELOT. Sin da subito abbiamo utilizzato le tecnologie a nostra disposizione per poter parlare e scambiare informazioni più velocemente: abbiamo creato un gruppo Telegram e poi abbiamo organizzato diverse chiamate Zoom o Skype per conoscerci meglio e lavorare a distanza».

Come nasce il vostro progetto e quali sono i suoi obiettivi?

«L’EED Lab lavora da anni sulle tematiche del monitoraggio strutturale dinamico e, sotto la guida del professor Rosario Ceravolo, si è deciso di concretizzare anni di ricerca all’interno di uno strumento/software che fosse in grado di fornire una soluzione innovativa per il monitoraggio della salute strutturale di edifici e grandi strutture/infrastrutture civili.

All’interno della CAST Summer School, il nostro team ha delineato il business model e definito la soluzione da immettere sul mercato. CAMELOT ha l’obiettivo di supportare ingegneri e tecnici nelle fasi di “decision making”, proprio come gli strumenti diagnostici supportano i medici. Nel nostro caso i pazienti sono le grandi strutture e infrastrutture civili».

Come l’università vi ha supportato nella realizzazione del progetto?

«In un primo momento a seguirci è stato l’ufficio del trasferimento tecnologico e successivamente, con la partecipazione alla Summer School, abbiamo collaborato con alcuni mentor e tutor, tra cui Giulio Perotti e Alice Rosiello, e abbiamo avuto il supporto di professori e personalità importanti dell’ambiente, tra cui Gigi Wang (Industry Fellow UC Berkeley), la professoressa Alessandra Colombelli, il professor Emilio Paolucci, il dottor Shiva Loccisano (direttore dell’ufficio trasferimento tecnologico del Politecnico) e l’inventore di CAMELOT, il professor Rosario Ceravolo. Con mentor e tutor abbiamo avuto la possibilità di effettuare videochiamate e riunioni per risolvere i nostri dubbi, confrontarci e ricevere dei feedback sul lavoro svolto. Inoltre, Alice Rosiello ci ha aiutati sugli aspetti tecnici ed è sempre stata presente in ogni videochiamata, essendo anche lei nel gruppo Telegram».

Prossimo step dopo il primo posto alla Summer School?

«A seguito della premiazione del nostro progetto nella prima edizione della CAST Summer School abbiamo in programma di depositare il brevetto e di realizzare un business plan per lanciare la nostra soluzione sul mercato. Parallelamente si effettuerà una fase di ricerca di fondi per proseguire con le attività del progetto.
Se CAMELOT avrà successo, e ne siamo certi, sarà virtualmente possibile dare voce a tutte quelle strutture e infrastrutture che sono in pericolo e hanno bisogno di interventi urgenti. In altre parole, le strutture avranno finalmente la possibilità di comunicare dei sintomi, come farebbe un paziente con il proprio medico».

6 Agosto 2021

Vuoi essere un leader a prova di futuro? Punta su empatia, gentilezza e flessibilità, ma non solo

I giovani imprenditori (e manager) oggi spesso si trovano a mettersi in discussione. Contesti lavorativi nuovi richiedono nuovi leader in grado di abbracciare le sfide e cogliere le opportunità del cambiamento. E una delle domande più gettonate è: “Come deve essere il leader del futuro?”

Leggi tutto

26 Luglio 2021

Imprenditoria femminile: si chiama “Forti Insieme” la call for startup di Chiara Ferragni

Un’iniziativa per sostenere l’imprenditoria femminile e supportare i progetti più meritevoli. Ecco in estrema sintesi che cosa è “Forti Insieme” la call for startup lanciata da Chiara Ferragni in collaborazione con il marchio Pantene. L’iniziativa “Forti Insieme” è realizzata in collaborazione con Women’s Forum for the Economy & Society e LVenture Group, per sensibilizzare sul gender gap nel mondo del lavoro e dare un aiuto concreto finanziando da uno a tre progetti meritevoli.

Leggi tutto

Ricerca del Lavoro

21 Ottobre 2021

Recruiting: dagli annunci ai colloqui fino alle competenze, che cosa sta succedendo oggi nel mondo del lavoro?

Di pari passo con la ripresa economica del nostro Paese, anche il mercato del lavoro si sta rianimando in maniera importante e di conseguenza anche il mondo del recruiting, soprattutto per quanto riguarda il mercato dei giovani laureati.

Continue Reading

13 Ottobre 2021

Best Workplaces 2021, la classifica delle migliori aziende dove lavorare in Europa

Great Place to Work, la società internazionale di consulenza organizzativa in ambito HR specializzata nello studio e analisi del clima aziendale, ha appena pubblicato la diciannovesima edizione della sua classifica Europe’s Best Workplaces 2021.

Continue Reading

11 Ottobre 2021

Come fare una buona prima impressione durante il colloquio di lavoro

Ci vogliono poco meno di 10 secondi perché, durante un colloquio, chi ci sta difronte si faccia una prima impressione di noi, e se questa persona è il recruiter chiamato a decidere se siamo idonei o meno alla posizione per la quale ci siamo candidati, beh, è abbastanza evidente come sia necessario concentrarci proprio su quel brevissimo lasso di tempo nel quale potremmo giocarci la carriera, perché, citando Oscar Wilde, “Non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione”.

Continue Reading

Vita Universitaria

12 Maggio 2021

Studiare all’estero, un desiderio di molti ma non per tutti. Ecco un’alternativa

Studiare all’estero, è questo ciò che vorrebbe un maturando su tre in Italia. Le università straniere continuano a trasmettere il loro fascino anche dopo che la pandemia ha rimarcato in maniera netta i confini tra un Paese e un altro con il blocco dei collegamenti e un ventaglio di regole da seguire per entrare e uscire da territori diversi.

Leggi tutto

26 Febbraio 2021

Lavorare studiando: ecco 5 piattaforme crowdsurcing per farlo

Lavorare studiando non è semplice, ma spesso necessario per avere qualche soldo in tasca e fare esperienza. Oggigiorno una delle attività lavorative molto popolare tra gli studenti universitari è quella del ‘runner’ per le società che consegnano pacchi e cibo a domicilio, come Amazon o Deliveroo. Ma il mondo digitale non offre solo queste possibilità: esistono alternative molto interessanti sviluppate da startup italiane. Ecco 5 piattaforme che ti permettono di guadagnare mettendo a frutto le tue vere capacità.

Leggi tutto

23 Febbraio 2021

Prestiti per studenti, ecco le banche che fanno prestiti per merito e onore

In questo articolo ti mostriamo come puoi ottenere prestiti per studenti, tutte le banche che prestano soldi a studenti per studi senza reddito  o per merito universitari o master, e consigli pratici  su come ottenerli.

Uno dei più pesanti pesi che grava sullo studente universitario è quello economico. La rata universitaria, il costo dei libri e della vita spesso fuori sede, la mancanza di entrate proprie, impone sacrifici economici allo studente e generalmente a tutta la sua famiglia, in tanti casi mette a rischio la stessa possibilità di proseguire i propri studi. Se non hai un lavoro (potresti ad esempio pensare di fare dei lavoretti da freelance per tirare su qualche soldo), un’altra soluzione può essere quella dei prestiti per studenti.

WHITEPAPER
Identità digitali e frodi: come proteggere i dati?
Finanza/Assicurazioni
Pagamenti Digitali

Cosa fare?

Nonostante qualche allarme circolato (e spesso influenzato dai dati statunitensi) sul ricorso ai prestiti formativi, erogati dalle banche, essi rimangono una delle soluzioni che permettono a un giovane di frequentare l’università. Ecco una lista di istituti bancari disposti a darti credito e investire nei tuoi studi, e aiutarti ad intraprendere la tua vocazione imprenditoriale o professionale.

Leggi tutto

Get inspired

8 Novembre 2021

Khaby Lame: da sconosciuto a volto di META scelto da Zuckerberg. Ecco la sua storia

L’ormai celebre Khaby Lame, il TikToker di Chivasso diventato un vero fenomeno social negli ultimi mesi è stato scelto da Mark Zuckerberg in persona per spiegare quanto semplice e divertente possa essere spostarsi nello spazio-tempo come un simpatico ologramma in Meta.

Leggi tutto

27 Ottobre 2021

I lavori del futuro verso cui orientare gli obiettivi di carriera

La pandemia ha dato un duro colpo al mondo del lavoro: nuove modalità e nuove esigenze, in primis la necessità di governare la digital transformation che si fa strada in ogni settore, stanno modificando profondamente il mercato occupazionale. La domanda è dunque: quali sono le conoscenze e le competenze che i datori di lavoro richiederanno per i prossimi anni, ovvero, quali sono i lavori del futuro verso i quali i giovani devono guardare per provare ad assicurarsi un percorso professionale in ascesa?

Leggi tutto

29 Settembre 2021

Dall’economia circolare 200 green jobs: largo ai professionisti della sostenibilità

Tra le professioni del futuro emergono i green jobs, i professionisti della sostenibilità ambientale che hanno il compito di preservare gli equilibri della Terra.

Leggi tutto