Hai già sentito di fintech e criptovaluta? Questa startup fondata da 6 giovani piemontesi di Alba, compagni di liceo e poi di Università al Politecnico di Torino,  è la sintesi di quello che si può fare con spirito imprenditoriale, belle idee e competenze digitali all’interno di questi due settori che hanno entrambi a che fare con la finanza. In un anno circa la loro startup ha raggiunto una valutazione di oltre 8, 5 milioni di euro e finora non è nemmeno realmente partita con il suo progetto principale: una nuova piattaforma di ‘scambio’ delle criptovalute, semplice e intuitiva per chiunque, non solo per gli esperti.

Quante volte ti sei sentito attratto dal mondo delle criptovalute (Bitcoin & Co.) ma alla fine hai preso le distanze perché ti è sembrato molto complicato? E’ un problema comune, la materia, diciamolo, è abbastanza complessa. La missione di Young Platform è quello di rivoluzionare il mondo delle criptovalute, rendendole semplici e accessibili al grande pubblico, attraverso una piattaforma di trading (un exchange, cioè un luogo di scambio delle criptovaute) semplice e sicura. Cioè, non è più necessario diventare degli esperti della materia per poter approfittare delle opportunità che offre questo mondo a livello finanziario, anche con piccoli investimenti.

Per portare a termine lo sviluppo della piattaforma, Young Platform ha avviato una raccolta di fondi sulla piattaforma inglese Seedrs, dove ha raggiunto  l’obiettivo di 500.000 euro in 36 ore dal lancio. Un successo straordinario, che ha motivato la startup ad andare avanti con la campagna di equity crowdfunding puntando a raggiungere 750mila euro di investimenti.

La startup Young Platform è stata fondata da sei ragazzi italiani, classe 1998, amici di lunga data, che hanno il loro headquarter operativo presso I3P, l’Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, ma hanno appena aperto la terza sede presso il Level39 di Londra (uno dei più grossi incubatori FinTech in Europa), dopo quella di Tallinn in Estonia (Paese tra i più avanzati in Europa in termini di regolamentazioni Blockchain). Il loro sogno: crypto made easy.
“Abbiamo scelto il mercato delle criptomonete perché è una realtà nuova, in forte crescita, con una capitalizzazione di 246 miliardi di dollari annui e un volume giornaliero di 367 milioni di dollari. – dicono in una nota stampa. – Il progetto prevede l’apertura di un exchange per la compravendita di più di 80 criptovalute, come Ethereum e Bitcoin, con le commissioni tra le più basse di tutto il mercato, e garantendo accesso diretto da carta di credito o conto bancario”.

Ma vediamo come hanno cominciato a muovere i primi passi i ragazzi di Young Platform, che hanno puntato prima di tutto a creare una community di persone e stimolarle rispetto al tema delle criptovalute. Come lo hanno fatto? Con un’app chiamata Stepdrop, un’applicazione che permette all’utente di guadagnare criptovalute (la criptovaluta Yng – Young Platform) semplicemente camminando. Una pensata davvero intrigante (provare per credere, su App e Play Store), per ogni passo compiuto durante la giornata viene rilasciata una piccola quantità di Young, la moneta ufficiale della piattaforma. Gli utenti possono così raccogliere nel loro portafoglio digitale un piccolo fondo d’investimento in modo semplice e continuo, senza alcun rischio.

Una volta raccolti potranno essere scambiati con altre criptovalute o direttamente sul proprio conto corrente, nel corrispettivo valore in euro. Entro dicembre, la startup lancerà il suo exchange di proprietà, Young Platform, permettendo così a tutti i possessori di Young di convertirli nelle più importanti criptovalute sul mercato. Già da ora sull’applicazione Stepdrop, l’innovativa moneta può essere convertita in sconti per l’acquisto di beni di ogni tipo. Ma non solo: Stepdrop ha pure una utilissima sezione Education dove si cerca di far capire davvero a tutti cosa sono la blockchain e le criptocurrency.

La semplicità e l’immediatezza del progetto ha portato Stepdrop a ottenere, in soli 6 mesi, più di 65.000 download; e questo successo dell’applicazione è naturalmente servito per far crescere il valore della società, a darle forza per trovare investitori e spinta per la sua campagna di crowdfunding, equity crowdfunding, il che significa che chi investe acquisisce quote ella società.

Nel video i fondatori ci spiegano il loro progetto.