L’Università più antica del mondo si dimostra oggi tra le più innovative, l’obiettivo è diventare, entro il 2021, l’Ateneo italiano di riferimento per lo sviluppo dell’imprenditorialità. Con lo StartUp Day l’ateneo bolognese, supporta da 5 anni la cultura imprenditoriale tra giovani studenti e neolaureati, attraverso un programma che culmina nell’evento in programma il prossimo 18 maggio a Palazzo Re Enzo: all’appello l’ecosistema dell’innovazione, università e imprese del territorio, studenti e alumni, startup, business angels, venture capitalist, investitori.

L’appuntamento di maggio è in realtà solo la tappa finale dell’iniziativa promossa dall’Ateneo emiliano e che ogni anno comincia con una Call for Ideas in due round al termine della quale le migliori 30 idee selezionate ottengono un tavolo per le sessioni di team meeting durante l’evento.

Quest’anno l’iniziativa è partita con una novità: la community ambassador StartUp Day. La rete è un progetto strategico che mira a coinvolgere studenti e neolaureati di ogni campus e corso di laurea, incentivandoli a promuovere lo StartUp Day e i valori dell’imprenditorialità in tutta l’Università di Bologna. Al primo meetup della community hanno preso parte oltre 70 studenti provenienti da diverse scuole e dipartimenti dell’Ateneo. I ragazzi lavoreranno insieme su tre sfide (StartUp Day Multicampus, StartUp Day Multidisciplinare, StartUp Day Sostenibile) proposte dal team StartUp Day per partecipare attivamente all’organizzazione del più importante e partecipato evento italiano per l’imprenditorialità giovanile. La community ambassador è aperta a tutti ed è ancora possibile partecipare scrivendo a startupday@unibo.it.

Contemporaneamente procede in questi giorni la fase di valutazione delle idee candidate alla Call For Ideas: sono stati oltre 300 i progetti presentati quest’anno da studenti e neolaureati dell’Università di Bologna di cui oltre 80 nella sezione “StudEnt for Africa”, il programma finalizzato a supportare la realizzazione di progetti di impresa innovativi per creare sviluppo economico e sociale in Africa.

 

Il 10 febbraio sono stati annunciati i primi 80 progetti selezionati per i quali inizierà il Programma di Accensione Imprenditoriale, un breve percorso di formazione organizzato in collaborazione con Almacube. Si procederà poi con il secondo round della Call for Ideas che porterà alla selezione delle 30 idee che parteciperanno allo StartUp Day sabato 18 maggio.

StartUp Day: i numeri delle precedenti edizioni

I numeri delle precedenti edizioni raccontano il successo di Startup Day: 6000 partecipanti e oltre 800 idee candidate negli anni passati; 100.000 le persone della comunità Unibo di riferimento. All’ultima edizione sono state 392 le idee presentate, registrando un +117% rispetto all’edizione precedente. Ogni StartUp Day segna l’inizio e la fine dell’Almacube Incubation Program, core della Business Unit Startup di Almacube. In un anno di lavoro e con 125.000 euro investiti, i progetti si trasformano in startup attive e pronte ad essere accelerate per entrare sul mercato.

Per maggiori informazioni sull’iniziativa e rimanere aggiornati, questo è il sito web.