Ci si chiede spesso quanto guadagnano questi ricercatissimi professionisti, ICT e Digital sono settori in cui c’è molta offerta di lavoro e in cui le retribuzioni continuano a crescere: dal 2016 al 2017 sono cresciuti in media del 3%. I dirigenti registrano l’aumento maggiore, mentre gli stipendi degli impiegati in questo settore sono lievemente più alti rispetto ai settori non digital. Ecco le tabelle con tutte le cifre ruolo per ruolo.

Nel 2017 le retribuzioni nei due settori ICT e Digital hanno registrato una crescita accelerata rispetto ad altri comparti: lo dice un rapporto di OD&M Consulting (Gi Group). I cosiddetti ‘quadri’  hanno goduto dell’aumento maggiore, gli impiegati nel Digitale hanno percepito poco più dei loro omologhi “non digital”.

Partendo dal quadro generale è possibile focalizzarsi sui dati relativi agli addetti del Digitale. Ecco le due tabelle, una sulle retribuzioni nelle professioni nel Digital, l’altra su quelle nell’Information Technology.

 

 

 

A commentare queste cifre per EconomyUp è Miriam Quarti, Senior Consultant e Responsabile dell’area Reward&Performance di OD&M Consulting (Gi Group). “La retribuzione base annua lorda delle figure ICT – dice Miriam Quarti – è cresciuta in punti percentuali di più della crescita media nazionale per tutte le categorie di inquadramento, in particolare se si analizzano le retribuzioni delle figure di terza generazione”.

Nel dettaglio i dirigenti hanno visto crescere la loro retribuzione base lorda del 3% circa, raggiungendo una retribuzione media lorda base di 102.411 euro. Distante dalla media nazionale, ma con un positivo trend di crescita. Sì, perché, spiega Quarti, “addetti e professionisti del Digital guadagnano in termini assoluti meno dei loro colleghi che coprono le stesse posizioni operative al di fuori dell’ambito digitale. Questo è dovuto alla tipologia media delle aziende presenti in Italia. Sono aziende di altro tipo, dove eventualmente c’è un’area dedicata allo sviluppo digitale ma non si occupano esclusivamente di quello”.

Per quanto riguarda i quadri, sono la categoria che in generale a livello nazionale ha registrato un maggior aumento retributivo rispetto al 2016. I dati nazionali si attestano a + 1,6% di RBA  (Retribuzione base annua), mentre per le nuove figure ICT siamo a circa il 3 %. La RBA delle figure di terza generazione  si attesta sui  56.519 euro, mentre la loro RTA (retribuzione totale annua, ovvero la base più il variabile quali bonus ecc. ecc.) è sui 61.023  euro. Dati in valore assoluto vicini al dato nazionale.

Per quanto riguarda gli impiegati, la crescita rispetto al 2016 si attesta intorno al 2 % per RBA (rispetto allo 0,5 % del dato nazionale). “Da sottolineare  – spiega la manager – che in termini di valore assoluto la retribuzione media base di questi ruoli si attesta sui 32.584 euro e la loro RTA sui  33.655 , rispetto ai 30.140 e 31.198 del dato nazionale.

Chi è il campione nazionale di incasso secondo le tabelle? Il Dirigente dei Sistemi Informativi nelle grandi aziende con una retribuzione complessiva di quasi 125mila euro annui.