Se cerchi lavoro, sei neolaureata o ancora studentessa, ma cominci a guardarti intorno, e sei in zona Milano,  il prossimo 10 aprile non dovresti mancare a questo evento organizzato da Accenture, “STEM GIRLS LEADING IN THE NEW”, un’occasione per entrare in contatto con una delle più importanti società di consulenza al mondo, per conoscerla da vicino e sapere cosa sta facendo per la parità di genere visto che si è data l’obiettivo ambizioso di avere uguale numero di dipendenti uomini/donne entro il 2025.

Quello della parità di genere, o gender gap, è insieme al gap sulle competenze digitali, tra i più discussi oggigiorno in ambito aziendale, anche perché è una questione a ‘impatto sociale’.

In tutto il mondo vi sono ancora molte differenze basate sul sesso, si va da forme di vera e propria discriminazione a differenze nel trattamento lavorativo. Secondo il WEF- World Economic Forum –  che tiene monitorati costantemente i progressi in questo ambito, dopo diversi anni di miglioramenti e progressi il 2017 si è caratterizzato in controtendenza, per niente edificante. Infatti, il divario tra uomini e donne in salute, istruzione, politica ed economia si è ampliato per la prima volta da quando sono iniziate le registrazioni WEF nel 2006. Il 68% del divario di genere ora è chiuso, ma nel 2016 e 2015 la percentuale era 68,3% e 68,1%: differenze che sembrano minime ma che tradotte in anni necessari a recuperare il gap portano dagli 83 previsti lo scorso anno ai 100 anni previsti adesso. Se tutto va bene. Tra i settori che hanno rallentato maggiormente c’è proprio il settore economico e politico, in cui rientra il mondo del lavoro.

Contrariamente a quanto si può essere portati a credere, il ‘gender gap‘ non è sempre coerente con la più o meno evoluta economia di un Paese o la sua importanza, basti pensare che nella classifica dei 10 migliori Paesi per rispetto della parità di genere non c’è nemmeno uno dei Paesi del G7. 

Per esempio, il Global Gender Gap Report 2017 riporta che gli Stati Uniti hanno perso 4 posizioni nell’ultimo anno.

Molte aziende stanno oggi dimostrando un concreto impegno sul tema della parità di genere, rafforzando la propria cultura aziendale in questa direzione e incrementando gli sforzi per attirare e spesso formare giovani talenti femminili.

E’ proprio in questa direzione che si inquadra anche l’evento di Accenture “STEM GIRLS LEADING IN THE NEW” che, da un lato è parte del ricco palinsesto dell’International Women’s Day 2018 di Accenture; dall’altro si integra nella tre giorni che Milano dedica alla promozione delle materie STEM – Science, Technology, Engineering, Mathematics – e che si chiama di #STEMintheCity: la manifestazione, organizzata dal Comune di Milano, vuole promuovere la diffusione delle discipline tecnico-scientifiche e delle nuove tecnologie digitali come base formativa necessaria ad assicurare un futuro professionale alle nuove generazioni.

“STEM GIRLS LEADING IN THE NEW” – tutte le informazioni utili

QUANDO: martedì 10 aprile 2018 | ore 9.00
DOVE: Accenture Customer Innovation Network | Piazza Gae Aulenti, 8 – Milano

Potrai:

  • visitare il nostro CENTRO DI ECCELLENZA e partecipare ad uno speciale tour esperienziale
  • conoscere i risultati della ricerca “GETTING TO EQUAL” 2018 e le storie delle nostre professioniste
  • essere selezionata, in base al tuo percorso di studi, per un’esclusiva sessione di DESIGN THINKING, per partecipare a SPEED INTERVIEW e restare in contatto con Accenture grazie ad un MENTOR dedicato.

L’evento è dedicato a studentesse, laureande e laureate da 6 mesi. Compila il form per registrarti entro il 4 aprile 2018 e segui tutte le indicazioni fornite.

Riceverai una mail con la conferma di partecipazione entro il 6 aprile 2018.

 

Chi è Accenture

Accenture è una delle più importanti aziende globali della consulenza e offre servizi professionali e soluzioni in ambito di strategia, digitale, tecnologia e innovazione. Presente in 120 Paesi, ha circa 435.000 dipendenti,  le donne rappresentano il 41% della propria forza lavoro a livello globale, un dato in crescita poichè la societàquando la società si è posta la missione di raggiungere una forza lavoro equamente bilanciata in termini di genere entro il 2025.