Prima di buttarsi nel mondo reale, nel mondo del lavoro, dopo l’Università, c’è una cosa che è davvero essenziale sapere e che nessuno probabilmente ti ha detto. Come spiega un giovane collaboratore di Inc. in un recente  articolo.

Quando si va all’Università l’attenzione è tutta concentrata sulla preparazione che bisogna raggiungere, sugli esami da superare, sulla media dei voti, sui corsi migliori,  su cosa sia necessario fare per essere pronti ad affrontare la vita reale e il mondo del lavoro.

Ma, come riporta un giovane collaboratore di Inc. in questo articolo, la verità che nessuno dice (e di cui invece bisognerebbe essere consapevoli) è un’altra.

La prima cosa da sapere quando si esce dall’Università è che non sarai mai preparato. Che è impossibile essere pienamente e definitivamente preparati.

Che , se pensi di essere “pronto e preparato”, andrai incontro a un maggior numero di fallimenti.

All’Università nessuno ti dice che invece di rincorrere la preparazione dovresti anche imparare a gestire la costante sensazione di impreparazione, di inadeguatezza

All’Università, nessuno ti dice che i tuoi futuri capi, dirigenti o supervisori, non baderanno tanto alle cose che non sai, ma alla tua  volontà di “conoscere ciò che non si conosce,” alla tua apertura all’apprendimento.

In particolare, dice l’autore dell’articolo, le aziende oggi non cercano persone troppo concentrate su stesse e su quel che devono dimostrare, ma persone capaci di fare lavoro di squadra, di imparare continuamente e di lavorare con l’obiettivo di fare un buon lavoro e raggiungere gli obiettivi.

Leggi l’articolo integrale su Inc.