L’importanza che l’imprenditoria sta assumendo in Italia è senza dubbio testimoniata dall’incessante aumento del numero di nuove imprese nascenti. Per sostenere coloro che si cimentano nella fondazione di nuove attività imprenditoriali, il Governo italiano ha emesso un decreto ministeriale a favore della creazione di nuove imprese.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha recentemente reso noti i termini e le modalità di presentazione delle domande per aver accesso alle agevolazioni previste dal decreto ministeriale in materia di imprenditoria giovanile e femminile.

Le richieste per i contributi previsti potranno essere inoltrate a partire dal 13 Gennaio 2016 al Soggetto Gestore, Invitalia S.p.A.

I contributi e le agevolazioni sono riservati alle micro e piccole imprese, composte per la maggior parte da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni o da donne e che sono costituite in forma societaria da non più di dodici mesi. Le risorse finanziarie a disposizione sono pari a 50 milioni di euro.

360digitalskill
Autonomous & continuos learning: fornisci ai tuoi collaboratori lo strumento giusto per ripartire
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

Più nel dettaglio, le agevolazioni sono concesse nella forma di finanziamento agevolato a tasso zero, della durata massima di 8 anni, a copertura di non più del 75 per cento delle spese. I programmi d’investimento devono prevedere spese non superiori a 1,5 milioni di euro.

 

Si tratta di un’occasione unica per ricevere il giusto sostegno di cui si necessita per avviare una propria nuova impresa.

 

Per avere maggiori informazioni ti consigliamo la lettura del post “Nuova imprenditorialità: Mise, pronti 50 milioni per giovani e donne”, sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.