Il Curriculum è lo strumento con il quale vi presentate al mondo del lavoro e, per questo motivo, deve essere scritto in maniera chiara ed efficace.

I recruiter, come ben noto, non spendono molto tempo nel visionare i Curricula, li fanno scorrere molto velocemente, senza soffermarsi a lungo per leggere nel dettaglio ciò che avete inserito. È dunque importante, una volta che avete perfezionato il contenuto del vostro CV, curarne la forma, per fare in modo che sia il più lineare possibile e che faciliti la lettura da parte dei recruiter. Per far ciò, vi sono delle accortezze a cui è bene prestare attenzione:

 

  • Non allineate al centro nessuna parte di testo, nemmeno i titoli delle sezioni del CV. È molto meglio utilizzare l’allineamento a sinistra, in quanto facilita la leggibilità: gli occhi si spostano in modo naturale sulla sinistra una volta arrivati alla fine di una riga.
  • Non giustificate il testo del vostro CV. Un testo giustificato appare più ordinato, tuttavia non aiuta la leggibilità in quanto crea degli spazi vuoti tra le parole, che rendono il testo meno scorrevole.
  • Usate lo stesso font per tutto il testo, ad eccezione del vostro nome che dev’essere scritto leggermente più grande.
  • Usate raramente lo stampatello maiuscolo, in quanto rende più ardua la scorrevolezza del testo e non facilita la lettura da parte dei recruiter.
  • Utilizzate i punti elenchi anziché i paragrafi. Rendono più efficace il vostro testo e ne facilitano l’immediatezza del contenuto.
  • Ottimizzate le prime cinque parole dei punti elenchi che inserite nel vostro CV. I recruiter, facendo scorrere il testo, ridurranno la lettura alle sole prime cinque parole di ciascun punto elenco: scegliete le parole giuste!
  • Negli elenchi non dilungatevi troppo: non superate le due righe per ciascun punto elenco.
  • Utilizzate, quando opportuno, i numeri e non le lettere. Ad esempio, scrivete 30% e non trenta percento: questo aiuta sia l’efficacia, sia l’ottimizzazione della lunghezza del testo.
  • Fate una sezione separata dedicata appositamente alle vostre skills: scriverle all’interno di altre sezioni potrebbe portare i recruiter a non notarle, raggrupparle, invece, in un’apposita sezione può aiutare a farle maggiormente notare.
  • Lasciate, tra una sezione e l’altra, degli spazi bianchi per dividere i contenuti. Questo facilita il recruiter a comprendere che si passa da una sezione all’altra del CV e fa sembrare il testo meno “sovraccarico”.