Il CV è senz’altro uno strumento preziosissimo per chi sia alla ricerca di un lavoro. Dopo aver dato qualche suggerimento per redarlo  in maniera corretta ed efficace, evitando il cestinamento indiscriminato, vi forniamo qualche informazione su quelli che sembrano essere nuovi canali di presentazione: i Videocurricula e le infografiche.
Internet accorcia le distanze e amplia le possibilità. Ormai candidarsi per una posizione in India da una scrivania in Italia è un’operazione semplice.
Molti datori di lavoro, specialmente all’estero, assieme al Cv o in sostituzione al tradizionale Europass richiedono sempre più spesso l’invio di un Videocurriculum. Un breve filmato, della durata di tre o quattro minuti, in cui presentarsi e descrivere brevemente esperienze e motivazioni per la candidatura. Rispetto ad un Cv scritto, il Videocv presenta alcune potenzialità non trascurabili: innanzitutto consente di dare maggiore enfasi alla vostra personalità ed alle caratteristiche che vi rendono le persone adeguate per ottenere il lavoro; e in seconda battuta, lascia maggior spazio in termini di personalizzazione della comunicazione. Vi presentiamo un paio di esempi, molto diversi per stile comunicativo.

https://www.youtube.com/watch?v=SHY3Etcag4w

https://www.youtube.com/watch?v=OZzEBa9cHN0

Libertà espressiva, certo, rispettando alcune regole base.

Videocurricula, perché e come

  1. Presentatevi con nome e cognome, evitando gesti da in slang e nickname (tenete sempre presente che l’invisibile spettatore è un selezionatore)
  2. Enumerate brevemente le tappe fondamentali del vostro percorso di studi e le esperienze salienti, dando spazio agli obiettivi raggiunti e alle competenze acquisite
  3. Stessa regola del CV: valutate la posizione per cui vi state candidando e adeguatevi informazioni e stile comunicativo
  4. Presentatevi al meglio. Sorriso e look consono sono due carte da non sottovalutare
  5. Effetti scenici e transizioni da cinema sono vivamente sconsigliati, per evitare questo effetto.
Le infograficheInformazioni grafiche: ormai un must per gli aspiranti lavoratori fra i ranghi delle arti grafiche e del web. Sintesi e creatività sono le parole d’ordine per ogni infografica che si rispetti. Ricordate di dedicare un piccolo spazio alle informazioni personali, e di lasciare il cuore dell’infografica alla descrizione del vostro percorso di studi e abilità. Una buona idea potrebbe essere quella di rappresentare il livello di competenze raggiunte attraverso grafici cartesiani: sono chiari e danno immediatamente ai selezionatori una panoramica delle vostre capacità.

In cerca d’ispirazione? No problem!

https://it.pinterest.com/cvinfografica/cv-infografico-creativi/

Ne troverete di tutti i tipi.

L’autrice: Mariateresa Amatulli, 23 anni, ha conseguito la laurea triennale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all’Università di Macerata nel 2014. Attualmente è in procinto di iscriversi ad un corso di laurea magistrale in Scienze politiche, in particolare Relazioni internazionali.
Nel corso degli studi triennali ha collaborato spesso con web magazine e redazioni.

Ha partecipato alla gara “Ti piace scrivere? Aiutaci a creare contenuti per il blog!” perché U2B dà  l’opportunità  di esporre le proprie idee e progetti in maniera diretta ed efficace.