Nello scorso articolo vi abbiamo parlato dell’utilizzo di applicazioni mobile come supporto alla propria formazione personale, utili specialmente in ambito universitario e lavorativo.

Nell’articolo di oggi vogliamo presentarvi un altro strumento innovativo a supporto della formazione: SlideShare (www.slideshare.net).

SlideShare, come testimoniato dal nome stesso, è uno strumento che permette di condividere (facilmente) slide, ovvero presentazioni, ma anche infografiche, video e altri tipi di documenti.,

SlideShare consente infatti di mettere a disposizione degli altri utenti le proprie presentazioni e di consultare quelle create dalle altre persone iscritte alla piattaforma. E’ possibile caricare presentazioni in formati differenti: PowerPoint (.ppt e .pps), OpenOffice (.odp) oppure PDF; l’unico vincolo è che i file non possono superare i 20 Mb di dimensione.

Le presentazioni di SlideShare vengono classificate con dei tag, ossia delle etichette o parole chiave associate al contenuto della presentazione stessa. Questo metodo di classificazione permette di fare ricerche e di trovare rapidamente tutte le presentazioni associate ad un determinato termine. Le presentazioni inoltre sono organizzate per canali tematici, è così possibile “seguire” uno o più canali ed essere sempre aggiornati sulle ultime presentazioni caricate dagli utenti.

Sul sito è possibile consultare i contenuti caricati da altri utenti senza necessità di aver effettuato precedentemente l’iscrizione, mentre invece è d’obbligo iscriversi se si vuole caricare una propria presentazione.

Una volta effettuata l’iscrizione è possibile utilizzare numerose funzionalità del sito, quali apportare modifiche al proprio profilo, accedere alle proprie presentazioni, salvare e successivamente visualizzare le presentazioni salvate, consultare i commenti inviati alle presentazioni di altri utenti, e visualizzare i commenti ricevuti da altre persone sulle proprie.

Altri vantaggi di SlideShare sono che è possibile condividere facilmente le presentazioni tra più individui, come nel caso di lavori di gruppo tra più compagni universitari, che il materiale è accessibile da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, e che è possibile far conoscere le presentazioni inviandone semplicemente l’indirizzo web, creando un apposito link o inserendo le presentazioni stesse all’interno di una pagina web o di un blog. Le presentazioni di SlideShare possono inoltre esser visualizzate comodamente su mobile ed è possibile condividerle sui social network più popolari quali Facebook, Twitter, Pinterest, LinkedIn e Google+.

Niente è più chiaro, comodo e rapido, per l’apprendimento e l’ampliamento delle proprie conoscenze, di una presentazione: su SlideShare si possono trovare contenuti formativi di qualsiasi tipo, a qualsiasi livello di apprendimento e messi a disposizioni da un’utenza molto dissimile, a cui sono associate modalità di spiegazione e chiavi di illustrazione differenti.

Non ci resta quindi che augurarvi ancora una volta buon lavoro!