Ecco l’invenzione che arriva dall’università di Stanford: un computer che per funzionare utilizza l’acqua al posto degli elettroni. Potrebbe anche essere il primo passo verso la trasformazione della materia. Scoprite di più leggendo l’articolo.