La cultura imprenditoriale, il saper creare un’impresa, possono essere acquisite ed essere messe alla prova e migliorate non solo dentro le aule dell’Università. Ci sono eventi anche molto divertenti, rapidi e spesso gratuiti (o quasi), in cui puoi imparare davvero tante cose sul fare startup e addirittura mettere in gioco le tue idee d’impresa e capire velocemente se possono avere una chance di successo. Per esempio, Startup Weekend e Lean startup machine, ma non solo, ecco alcuni appuntamenti delle prossime settimane.

Startup Weekend

Gli Startup Weekend sono eventi molto popolari tra coloro che si avvicinano o che già lavorano nel mondo delle startup, consistono in una maratona di 54 ore, generalmente dal venerdì alla domenica, nel corso della quale si può creare una startup. Ovviamente non ci si riferisce alla costituizione legale della società, ma semplicemente allo sviluppo di un’idea di business, con la definizione del nome, del servizio che offre, il suo modello di business, i potenziali clienti e partner, le fonti di guadagno, un sintetico business plan con le necessità economiche e di venture capital, le attività di marketing. Se si tratta di un servizio digitale o un app spesso si riesce a sviluppare una demo, certamente è indispensabile creare una presentazione dell’idea che verrà presentata in un pitch la domenica davanti a una giuria che deciderà, tra tutte le idee, quali siano le tre migliori.

L’evento è molto gratificante e formativo, sia nel caso in cui si abbia la fortuna di sviluppare la propria ide, sia nel caso si partecipi al team di un’idea altrui e spesso ha fatto nascere progetti che sono poi rimasti in piedi e sono andati avanti.

I prossimi Startup Weekend li puoi trovare a:

A questo indirizzo la pagina ufficiale di Startup Weekend in cui trovare tutti gli eventi europei, in Svizzera e Francia, a noi vicine.

Lean Startup Machine

Full immersion di 3 giorni per imparare a costruire un business di successo. Non è un hackathon, non è una conferenza,  piuttosto un workshop intensivo che applica il  metodo del ‘Lean Startup’ e insegna ad imprenditori e aspiranti tali come costruire e portare sul mercato prodotti innovativi. L’evento inizia (come negli Startup Weekend) con la presentazione rapida della propria idea di business da parte di ciascun partecipante (chi ha un’idea, naturalente) e sulle idee privilegiate ci si organizza i in squadre. Ogni squadra lavora su un’ idea, applicando la metodologia ‘lean startup’ che prevede innazitutto la creazione di un MVP – minimum viable product – che sarà poi analizzato e messo alla prova del mercato nella session ‘get of the building’.  Ad aiutare le squadre ci sono dei mentor esperti di metodologia Lean Startup o professionisti che la utilizzano costantemente che aiuteranno i team durante il workshop e vi sarano degli speech che spiegheranno le varie fasi della metodologia.

  • Lean startup è un metodo per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi proposto da Eric Ries, che ha declinato in funzione della startup concetti già espressi, da altri prima di lui, denominati Lean Thinking e Lean Software Development. Il metodo può essere utilizzato in qualsiasi contesto aziendale che voglia innovare, ma è particolarmente adatto al settore startup, perchè offre un sistema scientifico, oramai ampiamente utilizzato e apprezzato, per verificare in tempi e costi ridotti se un prodotto/servizio funzionano sul mercato. I tre capisaldi del metodo sono: build, measure, learn. Ovvero costruire un MVP, testarlo sul mercato e misurarne i risultati, imparare dagli errori e migliorare il prodotto. Qui il sito ufficiale The Lean Startup

Gli eventi Lean Startup Machine sono molto meno frequenti degli Startup Weekend, il prossimo in programma in Italia sarà a marzo 2018 a Milano presso gli spazi di Copernico.

 

Awesome Foundation

Gli eventi di questa inziativa globale che è approdata a Milano lo scorso anno è meno focalizzata sulla costruzione del ‘business’, più rapida e può essere di grande ispirazione.

Awesome Foundation è una organizzazione no profit nata a Boston nel 2009 con il proposito di migliorare il mondo, le città, la qualità della vita, dando spazio alla creatività e anche alle idee più bizzarre, che vengono sostenute “mille euro alla volta”. Il modello di supporto è davvero unico, ma l’aspetto forse migliore dell’iniziativa è che riesce a coinvolgere molte persone per la sua semplicità, facendo entrare leggerezza, freschezza, divertimento, e anche follia in un ambito,  quello dell’impatto sociale,  che spesso sa di “pesante”, ed è visto sopratutto dai più giovani come troppo impegnativo. Awesome Foundation, che fino a oggi “mille euro alla volta” ha dato oltre 2,5 milioni di dollari a oltre 2500 progetti, dimostra che si può fare impresa sociale in modo molto creativo e gioioso, e che a volte basta anche un’idea semplice e una spinta da mille euro a fare una differenza. (fonte Startupbusiness)

Le attività dell’organizzazione sono basate sulla creazione di chapter locali che possono interpretare a loro modo il concetto di “awesome” (tr. straordinario, eccezionale), sul coinvolgimento di una crescente community  e sull’organizzazione di eventi a cadenza mensile in cui i “mille euro” vengono concretamente conquistati da un progetto che si è candidato,  ha pitchato ed è piaciuto a una giuria. Si tratta di micro-grant, soldi forniti a fondo perduto, e l’idea può essere anche ripresentata in eventi successivi per ottenere ulteriori grant.

Chi mette questi soldi? Ogni chapter si organizza come preferisce in questo, ma in genere sono i cosiddetti “trustee” cioè persone fisiche che desiderano dare un supporto al progetto mettendo a ogni evento modeste somme (es.100 euro) per arrivare tutti insieme ai 1000 euro che andranno al progetto.

Il prossimo evento Awesome sarà a Milano il 14 dicembre.

 

Startuppato

A Torino, organizzato da Treatabit dal 2013, Startuppato è una serata di networking dedicata agli innovatori che nelle ultime edizioni si è arricchito di un’area espositiva in cui i visitatori potranno provare in anteprima prodotti e servizi innovativi e conoscere team con cui collaborare.

Ottima occasione per avvicinai al mondo delle startup, il prossimo appuntamento sarà giovedì 23 novembre presso il coworking Toolbox.

 

Na’ startup

E’ l’evento napoletano per sviluppare progetti innovativi.  Propone eventi mensili gratuiti, ‘Tech Cocktail’ dedicati a tutti gli amanti dell’innovazione d’impresa e punta a far conoscere, discutere e presentare tutte le startup e i progetti d’innovazione, con un elevator pitch davanti a una platea selezionata e a una nuova filiera produttiva.

Il prossimo appuntamento sarà il 22 novembre.

Qui tutte le info.

 

Startup Grind

E’ una comunità globale, sostenuta da Google Entrepreneurs, che mira a promuovere l’imprenditorialità attraverso l’ispirazione che possono fornire imprenditori di successo, manager innovativi, investitori,ecc.

I suoi eventi sono incontri in cui un personaggio ‘ispirante’ si racconta.

Il prossimo appuntamento a Roma il 24 novembre, qui tutte le info.

 

Startup Saturday

A Firenze segnaliamo Startup Saturday, iniziativa che propone eventi di 4 ore il sabato mattina, in cui è possibile presentare idee e progetti, trovare spunti e stimoli, scambiare competenze e risorse. Ogni SaturDay consiste di due o più sessioni a tema organizzate sulla base della richieste dei partecipanti e delle iscrizioni programmate.

Da qualche tempo Startup Saturday organizza anche anche appuntamenti DataBeers Tuscany, per diffondere la Data Culture, pensato per dare la possibilità a tutti di ascoltare e commentare approcci e metodologie impiegati per analizzare dati allo scopo di risolvere problemi reali, creare nuove idee di business e opportunità.

Questo il sito in cui puoi rimanere aggiornato sui prossimi eventi.

 

Le altre tipologie di eventi in cui puoi metterti in gioco e imparare qualcosa sono gli hackathon, che non sempre sono riservati agli sviluppatori: il prossimo a cui dovresti partecipare è il Tim Open Hackathon, che si svolgerà il 4 e il 5 novembre a Milano presso gli spazi di Tim Wcap ed è aperto a sviluppatori, designer, esperti di user experience e di marketing. I candidati possono iscriversi singolarmente o in gruppi (team) e dedicarsi a 30 ore di sviluppo con le API di Tim per creare soluzioni entertainment e finance.

Per saperne di più e iscriverti, vai al sito ufficiale.