Si parla spesso di cambiamento, ma da dove si comincia a cambiare? Si comincia dalla propria persona e la sua interazione con il mondo, dobbiamo capire chi siamo e dove vogliamo andare, sviluppando una nuova coscienza per affrontare le sfide di oggi  in un modo più consapevole, intenzionale, e strategico. Non è metafisica, è la ‘Theory U’, nata per proporre un nuovo modello di leadership che può essere appresa attraverso i corsi gratuiti U.Lab.

Lo U.Lab è una piattaforma globale, progettata per educare una nuova generazione di persone alla Theory U (qui il sito e qui il pdf del suo executive summary in italiano): cioè, educare ad agire in modo sempre più creativo, collettivo e intenzionale, non solo in teoria, ma anche e soprattutto, in pratica. I corsi sono O2O, cioè si svolgono sia online che offline: il percorso si radica e si concretizza negli Hub, luoghi di incontro, aggregazione, didattica, dialogo, esperienzialità condivisa e prototipazione collettiva attraverso le pratiche esplicitate dal modello “U”. L’Italia conta già diversi Hub sia virtuali che fisici: a Roma, Milano, Monza, Padova, Torino, Verona, Firenze.

Per esempio nel Lazio BIC Lazio ha deciso di ospitare la community Hub Roma che facilita lo U.Lab: Leading from the emerging future”,  questo innovativo e potente percorso mondiale che viene erogato direttamente dal MIT (Massachusetts Institute of Technology) di Boston. A partire dal 21 settembre e fino a dicembre 2017 prendono il via le Live Sessions dell’edizione 2017 del corso MITx U.Lab del Prof. Otto Scharmer, fondatore del Presencing Institute e autore della Theory U. (qui le iscrizione per l’appuntamento romano) La comunità globale nata dal corso online (lanciato dal Prof. Scharmer nel 2015) conta attualmente già oltre 100mila partecipanti provenienti da 185 Paesi, e si aggrega intorno ai temi dello sviluppo personale, sociale, imprenditoriale, organizzativo ed economico in un vasto ecosistema onnicomprensivo.

A Milano e Torino si può fare riferimento a Copernico che organizza gli incontri gratuiti già dallo scorso anno; a Padova organizza Peoplerise.

Perché è importante partecipare insieme ad altri alle Live Session?

Perché un changemaker, un leader di domani, non può essere tale e non ha senso da solo. La Theory U vuole portare alla scoperta di un sé più profondo e cosciente ma proiettato nell’agire del mondo e nel cambiamento della società. La Theory U è decisamente dirompente e non è semplice da capire,  per cui condividere il percorso formativo organizzato dai responsabili degli hub che sono già esperti della ‘materia’ è utile per capirla meglio, al termine della live session se ne può discutere; inoltre è impostata in moduli online e offline, che prevedono esercitazioni pratiche.

‘Lo U.Lab è il veicolo per un percorso di profonda (ri)scoperta del senso di appartenenza e di interdipendenza dell’essere umano, dei suoi sistemi, del suo universo. E’ difficile non notare la triplice disconnessione– ecologica, sociale e spirituale/culturale — che ci avviluppa e che ci pone di fronte al colossale “fallimento istituzionale” della nostra era. – spiega un articolo di Startupbusiness – Ripensare, reinventare ed evolvere il nostro modo di operare nella nostra società richiede un profondo cambiamento nel modo di pensare, imparare ed agire, sia nell’interezza del sistema circostante, che nell’interezza del sé (ci vuole intelligenza della testa, del cuore e della mano). Lo U.Lab rende possibile unirsi a una comunità globale di changemaker, affrontare le problematiche e opportunità di oggi in modo integrato, sviluppare e realizzare soluzioni pratiche alle sfide che ci “bruciano dentro la pancia.’

Il nuovo corso è appena partito puoi ancora iscriverti (puoi anche seguirtelo da solo, se preferisci) e cercare l’hub U.Lab più vicino a te. E se non lo trovi,  magari, dopo aver fatto il corso potrai promuoverlo tu!