La quarta rivoluzione industriale, cosiddetta Industria 4.0, sta trasformando la produzione industriale, il mondo del lavoro, l’economia, la società. Una delle tecnologie dell’industria 4.0 di maggiore impatto sul mondo del lavoro sarà nei prossimi anni la robotica. E’ un argomento del quale abbiamo alcune volte parlato sul nostro blog, ma finalmente, grazie a BIP,  possiamo proporre anche una gara in questo ambito! Ecco di cosa si tratta.

La robotizzazione dei processi aziendali sta diventando sempre più un fattore di vantaggio competitivo per le aziende che si ritrovano a dover gestire la guerra sui prezzi, la riduzione dei costi, volumi di produzione fluttuanti e aumento della pressione degli utenti per tempi di risposta più brevi e qualità dell’esperienza migliore. La Robotic Process Automation (RPA) è uno dei pilastri fondamentali dell’Industry 4.0 su cui i principali governi mondiali stanno investendo pesantemente.

La gara lanciata da BIP, società di consulenza in ambito ICT, la società che ha lanciato già diverse gare tra cui quella (di grande successo) dedicata all‘IoT in ambito Smart University, qui i vincitori del contest), ti chiede di immergerti nel settore della robotica e offrire il tuo contributo alla risoluzione di un problema.
Tommaso, dipendente di un’importante società di consulenza italiana, nell’economia del progetto di strategy and operations che sta seguendo, deve recuperare e strutturare in un file, da fornire al proprio cliente, dati di fatturato relativi a diverse centinaia di aziende italiane. Fortemente spinto dalla “non voglia” di fare centinaia di “copia-incolla” da browser su excel e caratterizzato dallo spirito innovativo che lo contraddistingue, si domanda se un’attività così ripetitiva e deterministica non possa essere in qualche modo demandata ad una macchina in grado di gestire tale carico di lavoro con tempistiche significativamente inferiori e senza possibilità di errore.

Esiste secondo te una soluzione per aiutare Tommaso a  fare quanto s’immagina sia possibile fare?

Il brief della gara, offre già qualche indicazione tecnica sul software di automazione sul quale lavorare e il tipo di materiale che dovrai produrre per partecipare alla gara.

Hai tempo per lavorare tranquillo, la scadenza della gara è il giorno 4 giugno prossimo.

Bip selezionerà 5 finalisti. Tra questi verrà selezionato 1 vincitore a cui verrà assegnato un premio di 800€. Gli altri 4 finalisti riceveranno un rimborso spese di 200€ cad. Tutti gli studenti verranno valutati sulla base della qualità del workflow, del file di output, così come della capacità di comunicazione espressa tramite la presentazione.

Inoltre: se nella tua vita di tutti i giorni hai un problema simile a quello di Tommaso, spendi tempo prezioso a fare attività ripetitive e noiose, ma che non puoi non fare e ti piacerebbe scrollarti di dosso quel peso e lasciare che sia il tuo laptop a fare l’attività per te,  puoi partecipare al contest anche aiutando te stesso al posto di Tommaso, purché il processo automatizzato sia di complessità paragonabile. L’originalità di automazione di processi personali concorrerà in modo significativo alla valutazione finale delle soluzioni proposte.

 

Vai subito alla gara “Elimina la noia con l’automazione!”